Habilis 627 punti

Africa Australe

Ambienti e paesaggi
L'Africa Australe occupa l'estremità meridionale del Continente. Il suo territorio, di forma triangolare, è bagnato ad ovest dall'Oceano Atlantico e ad est dall'Oceano Indiano. Le coste sono pianeggianti e sabbiose. Nell'Oceano Indiano si estendono gli arcipelaghi delle Seychelles al lago del Mozambico, il Madagascar, la più estesa isola africana. L'Africa Australe è occupata, al centro, da vasti altipiani aridi e stepposi, ai cui margini si elevano vari gruppi montuosi:i principali sono i Monti dei Draghi, i Monti Muchinga, i Rilievi del Lunda. Lungo le coste atlantiche si estende il Deserto del Namib e quello del Kalahari. I principali fiumi della regione sono l'Okavango, lo Zambesi e il Limpopo,l'Orange. Il clima è molto vario: nella fascia più settentrionale e orientale è di tipo tropicale-umido, con vegetazione costituita da foreste e savane alberate; nell'area centrale, in prossimità del Tropico del Capricorno, diventa arido e dominano savane erbacee, steppe e distese desertiche; nelle coste meridionali il clima è invece temperato-caldo di tipo mediterraneo.

Popoli e culture
La popolazione dell'Africa Australe è formata in prevalenza da gruppi bantu, che hanno progressivamente emarginato gli altri popoli verso le inospitali regioni interne. Consistente è anche la presenza di minoranze europee e asiatiche. Un caso particolare è costituito dal Madagascar, la cui popolazione è il frutto di varie ondate migratorie da parte di gruppi malesi-indonesiani, arabi, bantu ed europei. Accanto ai culti animistici sono diffuse confessioni cristiane e l'islamismo. La distribuzione della popolazione è assai irregolare, a causa delle condizioni climatiche e ambientali. Le aree più densamente popolate sono quelle meridionali e lungo le coste dell'Oceano Indiano. L'insediamento prevalente è quello rurale, ad eccezione del Sudafrica,dell'Angola e del Botswana. Le città più popolose sono quelle sudafricane e le città di Luanda, capitale dell'Angola.

Risorse e sviluppo
L'Africa Australe fu colonizzata da varie potenze europee: ne sono rimaste tracce nell'architettura urbana e nelle lingue ufficiali adottate dagli Stati Uniti. Nel complesso, la regione presenta una situazione economica migliore rispetto al resto del Continente, in primo luogo per l'opera di stabilizzazione politica e di cooperazione economica svolta dal Sudafrica. L'Africa Australe dispone di vaste risorse minerarie pregiate, come oro, platino, diamanti, rame, uranio, ferro, bauxite, cobalto), può contare su una produttiva agricoltura di piantagione e sullo sviluppo del settore turistico. La distribuzione della ricchezza non è omogenea: solo una ristretta élite detiene il potere e ha un tenore di vita elevato.

Gli Stati della regione
L'Africa Australe comprende quattordici Stati: Angola, Zambia, Zimbabwe, Malawi, Mozambico, Namibia, Botswana, Repubblica Sudafricana e gli Stati insulari di Seychelles, Comore, Mauritius e Madagascar.

Hai bisogno di aiuto in Geografia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email