Video appunto: Potenziale del dipolo elettrico e momento del dipolo

Potenziale del dipolo elettrico e momento del dipolo



V kQ/r. Potenziale in P= V=KQ/r+K(-Q)/(r+Δr)=kQΔr/r(r+Δr)
A grandi distanze delta r a denominato può essere trascurato a denominatore ed è circa uguale a lcosθ
, dove è l è la distanza tra le cariche. Perchè il dipolo è dato da due cariche.

Si definisce momento di dipolo p come il vetttore di modolo dl, direzione quella della retta congiungente le due cariche e verso dalla carica – alla carica + (OPPOSTO CHE IN CHIMICA). Il vettore r congiunge il ce3ntro del dipolo con il punto P. V=kpcosθ/r2=KQlcosθ/r2. Si utilizza nell’elettrocardiogramma.
Nel momento di dipolo ql la q è ad esempio la carica dell’idrogeno nell’ossigeno.
Nei conduttori sono presenti cariche elettriche libere, a differenza che negli isolanti. All’interno di un conduttore in equilibrio il campo elettrico è nullo. Se ad un conduttore isolato viene fornita una certa quantità di carica, questa si dispone sulla superficie, perchè gli elettroni si respingono quanto più è possible.
Il campo elettrico sulla superficie è perpendicolare alla superficie stessa e con uguale potenziale.
I condensatori sono due armature conduttrici separate da materiale isolante. La sua capacità:
C=Q/∆V, E=-∆V/x. La capacità si misura in F.
Il campo elettrico di una lastra carica con carica Q e densità sigma (Q/A)E=Q/(2Aεε_0 )
In un condensatore E=Q/(Aεε_0 )