Onda sonora


Viene definita un'onda come una perturbazione che si propaga trasportando energia ma non la materia.
In particolare, un'onda può essere suddivisa in due tipi:
- Onda trasversale: Quando gli elementi del mezzo materiale si spostano perpendicolarmente al moto dell'onda.

-Onda longitudinale: Quando gli elementi del mezzo materiale si spostano parallelamente al moto dell'onda.

Cos'è il suono, allora?
Il suono è un'onda longitudinale ma generata da successive compressioni e rarefazioni del mezzo in cui si propaga, definendosi quindi come una particolare onda meccanica.
Il suono possiede la capacità di propagarsi in un mezzo materiale ma non è in grado di eseguire altrettanto nel vuoto.
La sua velocità varia a seconda del materiale del corpo, sebbene gli esperimenti dimostrano che il suono si propaga in aria secca con una velocità pari a 332 m/s.

Comunque, quando il suono si propaga, le sue onde viaggiano ma quando giungono ad un ostacolo, non lo oltrepassano, ma bensì ritornano indietro.
Il suono possiede tre caratteristiche ben definite:

- Altezza: dipende dalla frequenza

- Intensità: dipende dall'ampiezza

- Timbro: dipende dalla sorgente sonora

Propagandosi, un suono può provocare alcuni fenomeni, come per esempio l'eco(oltresì chiamato "riflessione"), l'interferenza sonora(ossia l'udire due suoni contemporaneamente venendo da due sorgenti diverse, suddivisa in "costruttiva" e "distruttiva"), l'effetto Doppler e la rifrazione.

Altezza


L'altezza distingue un suono più acuto da uno più grave e dipende da come già detto, dalla frequenza dell'onda. Un suono tanto più alto è, tanto maggiore è la frequenza dell'onda sonora che la produce(un esempio, gli strumenti a corda).

Intensità


L'intensità distingue un suono ad alto volume da uno basso; essa cresce con l'aumentare dell'ampiezza del suono.

Timbro[/bh2
Il timbro ci permette di comprendere se stiamo ascoltando suoni generati da particolari strumenti, dipendendo dalla legge periodica con cui oscilla l'onda sonora.


[h2]L'intensità in dettaglio
Per poter comprendere al meglio l'intensità, possiamo porre un esperimento come esempio.
Poniamo che ci sia una superficie di area A, perpendicolare alla direzione di propagazione dell'onda sonora. In un intervallo di tempo(ΔT) la superficie è attraversata da un'energia E, in questo modo, l'intensità verrà definita come il rapporto tra l'energia, l'area e l'intervallo di tempo ΔT.
La sua unità di misura, il Joule al secondo al metro quadrato, dice quanta energia giunge su una superficie ampia 1 metro e posta perpendicolare all'onda.

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove