Erectus 1119 punti

Induzione elettromagnetica - Esperimento di Faraday

Nel 1820 Hans Christian Ørsted dimostrò che una corrente elettrica genera un campo magnetico tramite l'esperimento del filo percorso da corrente. Nel 1831 Michael Faraday dimostrò che un campo magnetico può generare corrente elettrica infilando una calamita in un solenoide e registrando in quest'ultimo un passaggio di corrente. Il passaggio di corrente venne rilevato tramite un amperometro collegato ai due capi del solenoide, la corrente non era prodotta da alcun generatore. Per registrare il passaggio di corrente all'interno del solenoide non basta che la calamita si avvicini ma è necessario che quest'ultima sia in movimento rispetto al solenoide. Mentre la calamita viene inserita o estratta dal solenoide l'amperometro registra un passaggio di corrente ma se la calamita il solenoide sono reciprocamente fermi l'amperometro non registra nessun valore. All'interno del solenoide il modulo del campo magnetico aumenta quando la calamita viene avvicinata e diminuisce quando viene allontanata.
Queste variazioni di campo magnetico generano corrente. La corrente indotta è una corrente elettrica che percorre un circuito per effetto di un campo magnetico che varia. L'induzione elettromagnetica il fenomeno secondo cui si genera corrente indotta.
Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email