Video appunto: Fenomeni elettrostatici

Fenomeni elettrostatici/elettrici



Fenomeni elettrici



La carica elettrica è una proprietà fondamentale della materia e può essere positive oppure negative.
Le forze tra cariche possono essere attrattive o repulsive e sono più intense delle forze attrattive gravitazionali.
F_coulomb=K (q_1 q_2)/r^2 =(q_1 q_2)/(4πε_0 ε_r r^2 ).
Questa legge deve essere utilizzata solamente per cariche puntiformi. Convenzionalmente ha segno positive se attrattiva e negative se repulsive. Il dielettrico limit ail movimento delle cariche (polarizzazione del dielettrico), vi sono quindi interazioni elettriche più deboli nei materiali rispetto che nel vuoto.
E=F/q=K Q/r^2 . Il campo elettrico va dal polo positive a quello negativo. Se il campo elettrico non varia con il tempo viene chiamato campo elettrostatico.
Per cariche positive la forza è diretta come il campo, per quelle negative è opposta al campo.
La pressione dell’aorta, durate la fase di eiezione, si mantiene a livelli leggermente inferiorir rispetto alla pressione nel ventrioclo perchè nel ventricolo il sangue è praticamente fermo, mentre nell’aorta si muove con una certa velocità. Si può quindi usare Bernulli: P_v=P_a+1/2 dv^2
L=Fs=PSl=PV=P_v (V_2-V_1 )=(V_2-V_1 )(P_a+1/2 dv^2)
U=K (q_1 q_2)/r, le cariche devono però essere inserite con I rispettivi segni.