Ominide 292 punti

Condensatori.


Si chiama condensatore un dispositivo formato da due armature fatte in modo che, quando una di essere riceve la carica Q,l'altra acquista per induzione una carica -Q. La carica Q presente sull'armatura positiva del conduttore è direttamente proporzionale alla differenza di potenziale tra le due armature: C=Q/ΔV . L'effetto complessivo di una rete di condensatori è descritto dalla capacità equivalente all'intera rete. Si chiama capacità equivalente di una rete di condensatori quella di un singolo condensatore che, sottoposto alla stessa diff. di potenziale a cui è soggetta l'intera rete
La differenza di potenziale ai capi del condensatore equivalente è la stessa tensione V applicata ai due condensatori reali mentre la carca Qeq è equivalente alla somma delle cariche Q1 e Q2 . Q1=C1V e Q2=C2V Qeq=(C1+C2)V Ceq= Qeq/V= (C1+C2)V/V= C1+C2 . La capacità equivalente è la somma delle capacità dei singoli condensatori.
Sia Q la carica depositata su una delle armature, sull'altra ci sarà la carica - Q e, per la simmetria del problema le cariche saranno distribuite uniformemente sulle due superfici. Sia S l'area di ciascuna delle due superfici, la densità superficiale sarà σ = Q/S 
e le due superfici realizzano un "doppio strato" di cariche. Se fra le superfici c'è il vuoto, il campo all'interno vale: E = σ/εo e, detta d la distanza fra le due superfici, la differenza di potenziale V = E*d = Q d/εoS  Quindi la capacità  C = Q/V = εo S/d 

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email