Erectus 1119 punti

Campo elettrico e linee di forza

Si definisce campo elettrico una regione finita dello spazio in cui si manifestano azioni di una determinata natura, in particolare elettrica. Ogni carica elettrica genera intorno a sé un campo elettrico. Generalmente, il campo elettrico è una regione finita generata da una carica di prova q che attrae o respinge un'altra carica Q posta a una certa distanza d. Il campo elettrico è definito come il rapporto tra la forza di Coulomb e la carica di prova e la sua unità di misura è newton su Coulomb (N/C). È possibile definire il campo elettrico anche a partire dalla forza di Coulomb : in questo modo si comprende che risulta inversamente proporzionale alla distanza quadratica tra le carica di prova q e la carica Q.
Quando la distanza è infinita il campo elettrico tende a 0.
Il campo elettrico una porzione di spazio astratta ma tramite le linee di forza è possibile rappresentarlo graficamente. Le linee di forza sono regolate da alcune norme a seconda dei casi:
- quando la carica e positiva si disegnano linee che partono dalla carica e tendono all'infinito definite linee uscenti
- quando la carica e negativa si disegnano linee che entrano nella Carica le telline entranti
-tra due cariche di segno opposto la linee sono uscenti da quella positiva ed entranti in quella negativa
- tra due cariche dello stesso segno non c'è campo

Il numero delle linee di forza rappresentate indica l'intensità del campo elettrico e della forza. La linea di forza è definita anche come una curva ideale che ha come tangente in ogni il vettore del campo stesso.

Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email