Notazione scientifica

La notazione scientifica è un modo per scrivere gli scalari (valori numerici) legati alle grandezze fisiche, ed è usata per esprimere numeri molto grandi o molto piccoli.

La tipica espressione di un numero in notazione scientifica è la seguente:

[math]a,M\cdot 10^n[/math]

dove

[math]a\in\{1,2,3,4,5,6,7,8,9\}[/math]
è una cifra compresa tra 1 e 9, e viene detta parte intera,
[math]M[/math]
, detta mantissa, è la parte decimale del numero stesso e
[math]n\in\mathbb{Z}[/math]
è un numero intero che rappresenta quello che si definisce ordine di grandezza dello scalare in questione.

Vediamo un esempio:

[math]6,91 \cdot 10^5[/math]

Per i numeri molto grandi, si prende la prima cifra compresa tra 1 e 9 e si moltiplica per 10 elevato al numero di cifre prima o dopo la virgola. Ad esempio

[math]69300 = 6,9300 \cdot 10^4 = 6,93 \cdot 10^4\\ 0,0000000000000155 = 1,55 * 10^{-14}[/math]

Il valore ad esponente, come si può facilmente osservare, corrisponde al numero di spostamenti della virgola (positivi, se verso sinistra, negativi se verso destra) da effettuare per avere una sola cifra come parte intera del numero. Nel primo caso, 4 posizioni verso sinistra, nel secondo caso, quattordici posizioni verso destra.

Hai bisogno di aiuto in Concetti generali di fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email