Video appunto: Positivismo, Comte, Saint-Simon

Il Positivismo: Comte e Saint-Simon



Il Positivismo si afferma come corrente di pensiero originariamente in Francia a partire dalla seconda metà del 1800 e ripone una particolare attenzione nell'analisi della società di quel tempo. Si sviluppa in maniera diversa in Francia, in Inghilterra e negli Stati Uniti.


Uno dei principali esponenti di questa corrente è Saint-Simon. Egli, a dire il vero, è stato il primo positivista e il suo Positivismo era di tipo sociale. Saint-Simon credeva che il progresso fosse continuo ed inarrestabile e ha teorizzato il potere economico dei capitalisti. Per lui gli scienziati erano "i nuovi santi", ed erano da ammirare al posto della borghesia.

Un altro personaggio fondamentale di questa corrente è Comte, con la sua filosofia dei tre stadi della storia:
-lo stadio teologico: il timore di Dio blocca ogni attività umana. La monarchia governa per diritto divino.
-lo stadio metafisico: elabora un pensiero scientifico; afferma che il potere non si instaura più per intercessione divina, bensì per sovranità popolari e libere elezioni ---> questo designa un progresso e la nascita di un sistema economico competitivo.
-lo stadio positivo: comincia a nascere una società organizzata secondo i dettami della scienza, i sociologi e la sociologia diventano fondamentali. Nascono governi di scienziati, intellettuali ed ingegneri. Nasce la sociocrazia, ovvero un’organizzazione tecnica positiva che si basa sull'altruismo, sul progresso e sulla diffusione del benessere collettivo. I dogmi religiosi vengono aboliti e sostituiti dalle leggi scientifiche.