Video appunto: Mill, Stuart John - Introduzione al suo pensiero
John Stuart Mill, introduzione al suo pensiero


John Stuart Mill fu un sostenitore e teorico del metodo induttivo ed esponente di spicco del liberalismo politico.

Il presupposto fondamentale della filosofia di Mill è il principio positivistico secondo cui l’unico orizzonte possibile per la conoscenza umana è quello delimitato dall’esperienza fattuale: la scienza deve occuparsi dei fatti e delle leggi che ne regolano il comportamento.


Il metodo induttivo



Per quanto riguarda il sapere scientifico, secondo Mill esso si basa su osservazioni particolari e inferenze induttive. L’induzione è un procedimento logico che partendo da una serie di osservazioni particolari, ne inferisce una legge generale. A differenza della deduzione, l’induzione perviene a conclusioni più probabili perché essa è garantita dall’uniformità dell’ordine naturale. L’esperienza infatti mostra come i fenomeni siano soggetti a leggi costanti, per cui a un determinato fenomeno ne segue immancabilmente un altro secondo una connessione casuale. Il riconoscimento della regolarità e uniformità delle leggi di natura ha come conseguenza immediata la possibilità di prevedere eventi futuri in base a quelli passati.

In ogni caso, il filosofo ammette che la nostra conoscenza non è infallibile, ma soltanto probabile.