Ominide 621 punti

Marx: forze produttive e rapporti di produzione


La struttura dell’attività lavorativa si caratterizza da due elementi: le forze produttive ed i rapporti di produzione.
Le forze produttive sono tutti quegli elementi che consentono di rendere organizzato e strutturato un lavoro. Sono costituite dalla forza lavoro (gli uomini che lavorano), dagli strumenti (terra, materie prime, macchine) e dalle conoscenze e tecniche (senza di esse non sarebbe possibile organizzare il lavoro).
I rapporti di produzione sono l’insieme delle relazioni umane che si stabiliscono all’interno di un’attività lavorativa in base al principio della divisione del lavoro. Le relazioni umane che nascono si definiscono a partire da questo principio che deriva da chi possiede i mezzi di produzione e che viene definito in base a come viene distribuito ciò che viene prodotto.
L’insieme di questi due elementi costanti all’interno dell’attività lavorativa formano per Marx il modo di produzione: in base a come sono cambiati i bisogni dell’uomo, sono cambiati i modi di produzione.
Ad ogni epoca storica corrisponde un preciso modo di produzione.
Il modo di produzione Non è solo necessario per capire come si è modificato il lavoro umano ma è importante per capire la trasformazione sociale che è appartenuto all’uomo. Anche la sovrastruttura si trasforma seguendo la modificazione dei modi di produzione.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email