Ominide 4103 punti

Quali sono i problemi di Kant e come egli li risolve?

I principali problemi che Kant si propone di risolvere sono:
la scienza (matematica e fisica) che egli ammette conoscibile;
la metafisica (io, Dio, mondo) di cui egli nega la conoscenza razionale (agnosticismo);
la morale che egli fonda sulla ragione umana intesa come autoregolatrice.

Che cosa significa criticismo Kantiano?
Criticismo (dal greco krino, giudico) significa esame della ragione sulle capacità ed i limiti di essa nell'attività conoscitiva (Critica della ragion pura), nell'attività pratica (Critica della ragion pratica) e nell'attività fondata sul sentimento di armonia e di finalità (Critica del giudizio).

A quali concezioni filosofiche Kant si oppone?
Kant si oppone alle concezioni filosofiche del Razionalismo e dell'Empirismo. Del primo condanna il dogmatismo e la sterilità conoscitiva, del secondo lo scetticismo, conseguenza della mancanza di universalità e necessità nella conoscenza. Infatti i Razionalisti presuppongono a priori (indipendentemente dall'esperienza) nella mente umana idee innate, accettate dogmaticamente, cioè senza dimostrazione. Gli Empiristi muovono dall'esperienza e le loro conclusioni non sono universali né oggettive perché ricavate dal particolarismo dell'esperienza, e quindi soggette fatalmente allo scetticismo.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email