Genius 13137 punti
Questo appunto contiene un allegato
Individuo e libertà scaricato 3 volte

L'Individuo e le sue libertà

L'atteggiamento critico trova alimento soprattutto nella riflessione sulla libertà. La libertà illuminista non è più soltanto la liberta di gruppi associati di individui bensì quella libertà dell'individuo on quanto tale, una libertà che è concepita come un diritto assoluto e naturale, prima ancora che come un diritto storicamente determinato. La radice della libertà individuale è la libertà di pensiero, ovvero la possibilità per ognuno di formarsi liberamente , consapevolmente e razionalmente le proprie opinioni.
I philosophes hanno avuto il merito di sostenere tenacemente l'idea della tolleranza religiosa e del rispetto per le diverse confessioni. A questa posizione si unisce l'invito a un distacco critico dai dogmi o dalle credenze religiose, in quanto anch'essi devono essere oggetto di un serio esame razionale. Al distacco dal fenomeno religioso vorriaponde un vivo e rinnovato interesse per la scienza. Vengono fondate, infatti, numerose società scientifiche , i cui membri si dedicano all'incoraggiamento delle ricerche e alla discussione dei risultati conseguiti.

Gli ambiti più significativi nei quali so esercita la riflessione sulla libertà sono quelli che riguardano la libertà economica, la libertà da leggi e pene inumane e la libertà politica. La più piena libertà economica viene teorizzata da Adam Smith nell'opera Ricerche sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni (1776) . Una ferma critica alla tortura e alla pena di morte viene formulata da Cesare Beccaria in Dei delitti e delle pene (1764). Alla questione di come garantirsi la libertà e la protezione da poteri arbitrari e tirannici danno invece risposte diverse Mintesquieu, con Lo spirito delle leggi (1748), e Rosseau, con il contratto sociale (1762).

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email