Ominide 3188 punti

Galileo - Il metodo scientifico e la formulazione delle ipotesi


La nascita della scienza moderna è legata principalmente all’uso di un metodo di ricerca nuovo: il metodo della scienza moderna. Galileo viene considerato l’iniziatore della scienza moderna perché fu il primo a decodificare e ad utilizzare il nuovo metodo scientifico. Il metodo Gallileiano viene definito in vari modi:
è un metodo ipotetico-deduttivo: un metodo di ricerca che parte da un’ipotesi e continua con una deduzione da parte di uno scienziato. Dopodiché si ha una fase sperimentale.
Il metodo ipotetico-deduttivo, ipotetico perché si tratta di ipotesi matematiche; deduttivo poiché, parte da concetti generali e giunge a conclusioni specifiche, era chiamato da Galileo “le necessarie dimostrazioni” mentre egli chiama il metodo sperimentale “le sensate esperienze”, sensate poiché si tratta di esperienze costruite, finalizzate e programmate.
Si parte con la formulazione di un’ipotesi: il libro della natura è scritto a caratteri numerici. Le ipotesi che si dovrebbero formulare per spiegare i fenomeni naturali saranno di conseguenza a caratteri matematici: Galileo dice che attraverso “le necessarie dimostrazioni (le formule matematiche)” è possibile spiegare i fenomeni naturali.
Tali ipotesi, essendo scritte in termini matematici, sono universali e necessarie:
universali in quanto valgono sempre; necessarie perché le cose stanno necessariamente in un modo ben preciso.
Dopo aver formulato delle ipotesi in caratteri matematici bisogna procedere con la sperimentazione “le sensate esperienze”: gli esperimenti.
Un’esperienza è qualcosa che passa attraverso i sensi, un esperimento è una dimostrazione pratica e concreta di un’ipotesi.
Mentre la teoria Toleimaica o geocentrica si forma attraverso diverse esperienze; la teoria eliocentrica si basa sul metodo scientifico: le necessarie dimostrazioni (momento ipotetico-deduttivo) e le sensate esperienze (momento sperimentale).
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email