Mongo95 di Mongo95
Ominide 5139 punti

Che rapporti esistono tra il Profeta Maometto e il testo sacro del Corano? Per la tradizione islamica egli è considerato analfabeta, fatto che garantisce la miracolosità della Rivelazione. Il Corano contiene molti accenni a Muhammad, per lo più allusivi. Il problema esegetico di fondo è infatti una doppia possibilità: se è il Corano che spiega Muhammad o se è il Profeta che spiega il Testo. Il Corano è un documento biografico oppure, partendo dalla vita di Muhammad, si deve capire il contenuto del Corano? Sono comunque due strade conciliabili. Una sura gran parte dedicata al Profeta è la 33: egli è il “sigillo dei profeti”, un modello che deve essere imitato dai credenti. Contiene però anche un passo “imbarazzante”3, che tratta delle sue mogli. Il Profeta aveva costretto il figlio adottivo Zayd a divorziare da sua moglie, così che potesse sposarla Muhammad. Gli antimusulmani vi si riferiscono per giudicare Muhammada come un libidinoso. La Rivelazione stessa giustifica questo episodio giuridicamente: facendo così, Muhammad stabilisce la regola giuridica che il padre può sposare la moglie divorziata del figlio adottivo. È comunque importante perché il comportamento del Profeta diviene normativo. Intenzione normativa che viene però attribuita per spiegare un episodio non particolarmente felice.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove