Ominide 2630 punti

Spencer

Nasce nel 1820 a Derby e muore a Brighton nel 1903.
Viene considerato un positivista evoluzionista perché elabora le sue tesi ispirandosi alle teorie di Darwin ne “Origine della Specie” (1859).
La sua opera principale è Primi Principi (1862), è prettamente filosofica, e parla di come la filosofia positiva tratta l’intera realtà coordinando i risultati scientifici.
Negli anni successivi (1864-1893) scrive numerose altre opere che tracciano i fondamenti di altre discipline: “Principi di Biologia”, “Principi di Psicologia”, “Principi di Sociologia” e “Principi di Etica” (nonostante quest’ultima non sia una disciplina scientifica).
La sua opera più importante, “Primi Principi”, richiama Kant.
Secondo Spencer l’universo nella sua essenza profonda è un mistero, è l’incondizionato/l’assoluto, ma in quanto tale è Inconoscibile (noumeno). Quest’ultimo viene espresso/si manifesta tramite le religioni, complementari alla scienza, che provano a darci una spiegazione di questo Inconoscibile, sbagliandosi però a dare indicazioni o descrizioni, ma avendo ragione a dire che c’è qualcosa oltre al mondo fenomenico.

La scienza concepisce l’Inconoscibile come limite, e le verità scientifiche sono relative ai fenomeni, causati dall’Inconoscibile (assoluto e incondizionato)e non assolute.
La Filosofia per Spencer, come in generale per i positivisti, è il momento di sintesi della ricerca scientifica, un’unificazione superiore (usa il termine Realismo Trasfigurato).
Esiste una Legge Universale dell’Evoluzione che governa l’essere che possiamo studiare, qui Spencer riprende Darwin (che però si riferiva esclusivamente agli essere viventi), mentre il filosofo la applica a tutto ciò che esiste (società, organismi,…): i principi dell’evoluzione sono tre:
1) si passa da Omogeneo a Eterogeneo
2) si passa da Indefinito a Definito
3) si passa da Incoerente a Coerente.
In campo gnoseologico Spencer dice che nella conoscenza umana vi sono verità e valori che sono a priori per l’individuo e a posteriori per la specie (Kant).
La Psicologia per Spencer è scienza, pensa quindi che con l’introspezione si possano cogliere degli aspetti costanti della mente umana. (Wundt fondò a Lipsia nel 1879 il primo studio di Psicologia)
La Sociologia per Spencer è scienza descrittiva e non prescrittiva (che da dei precetti, che fa fare qualcosa), quindi non da indicazioni su ciò che c’è da fare o non fare, a questo serve l’etica, la morale, la quale da dei fini e dei valori.
Però si contraddice:
Nella Legge Universale dell’Evoluzione vince e sopravvive il piu adatto non il più forte. Questo accade anche nella società: ad esempio durante e dopo la Rivoluzione Industriale, quindi in una società industriale l’artigiano viene surclassato dall’imprenditore, dall’industriale. Questo viene dunque chiamato Socialdarwinismo. Qui però è descrittivo e vediamo una società in cui tutti sono contro tutti nonostante Spencer fosse anticolonialista, antimperialista e appoggiava la parità tra i sessi.
Spencer distingue inoltre 3 tipi di società:
1) il primo tipo è la Società Militare (tutte le società pre-moderne, che vanno dall’antichità fino alla modernità), la quale è caratterizzata dal predominio della forza militare e da un forte accentramento del potere, e nella quale si domina con la forza.
2) il secondo tipo è la Società Industriale in cui predominano le attività industriali e produttive libere, dettate dall’imprenditore che investe in un settore. Da questo liberismo economico derivano tutte le altre libertà (democrazia, libertà del cittadino,…) ma è al massimo livello la competizione, e quindi sopravvive il più adatto.
3) l’uomo però si rende conto che c’è qualcosa che non va, qualcosa di disumano, quindi si arriva al terzo tipo di società, che è quella di Cooperazione Altruistica, la quale è basata su un’etica che armonizza egoismo e altruismo, come nel mondo animale in cui vi è proprio questa tendenza altruistica (Etologi, studiano il comportamento degli animali, come Conrad Lorenz).

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email