sabrx di sabrx
Ominide 1059 punti

Riflessione sull’articolo Il lungo labirinto verso casa”


L’Odissea è uno tra i due più grandi poemi greci epici che narra le vicende di Ulisse e del suo viaggio di ritorno verso Itaca. Il viaggio di Ulisse è un viaggio molto lungo costituito da dodici tappe, pieno di avventure fantastiche e peripezie che lo mettono in costante prova.
Nonostante ciò Ulisse, dopo dieci anni, riesce a ritornare a casa, ad Itaca.

L’articolo “Il lungo labirinto verso casa” di Alessandro D’Avenia ha come tema fondamentale quello del viaggio. Il viaggio è un simbolo che porta a mete simboliche ma che hanno un scopo comune; la meta, per quanto diversa sia nell’aspetto o nel tempo, è sempre il ritorno a casa e può essere raggiunta solo ricordando chi siamo.

Il viaggio è un’ esperienza di trasformazione, basti pensare al lungo viaggio che ogni persona compie durante l’adolescenza, viaggio che cambia non solo chi lo sta affrontando ma anche chi supporta tale cambiamento.
Inoltre è proprio la vita stessa dell’uomo un viaggio, un viaggio interiore verso la conoscenza, verso l’ignoto, verso la ricerca di equilibrio tra vita e morte poiché la vita è piena di pericoli e di prove da superare. Il viaggio è esperienza che ha come scopo quello di ritornare a casa, di ritrovare se stessi e di essere felici.

Il tema del viaggio è ancora tutt’oggi presente in molti libri in quanto spunto di formazione personale.
Per esempio troviamo il viaggio nella Divina Commedia di Dante (Dante all’inizio dell’opera ha perso se stesso e attraverso il suo percorso dall’Inferno fino al Paradiso riesce a trovare la “diritta via” che lo conduce alla felicità e alla propria salvezza) o nei Promessi sposi di A.Manzoni (i due protagonisti sono costretti a separarsi e a compiere due viaggi diversi. Renzo attraverso il suo percorso per ritornare da Lucia, matura e comprende che la vita è piena di difficoltà).

A mio parere esistono diversi tipi di viaggi (viaggio personale , viaggio culturale, viaggio spirituale…) e quello che li comprende tutti è il viaggio della vita.
Il viaggio ha una funzione formativa, lo scopo è quello di ricerca: ricerca culturale, relazione, personale. Alla fine di ogni esplorazione, l’individuo ha portato con sé nuove conoscenze che l’aiutano ad avvicinarsi sempre di più alla sua meta e la sua meta è la sua casa cioè sé stesso.

Non c’è bisogno di spostarsi fisicamente da un luogo all’altro per viaggiare ma basta anche solamente leggere e compiere un viaggio insieme ai protagonisti del libro solo con la mente.

Così come Ulisse dobbiamo affrontare numerose avversità e soltanto facendo delle scelte possiamo ritrovare la via per ritornare a casa e in questo caso per ritrovare se stessi.
Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email