Habilis 4546 punti

È nel nostro secolo che le scienze umane e sociali si sono definitivamente affermate come sistemi organizzati di conoscenze.

In psicoanalisi Jung imputa a Freud l’unilateralità della sua teoria, troppo legata agli aspetti patologici e istintivi della psiche. Inoltre, Freud non dà sufficiente spazio allo spirito, quindi neppure al fenomeno religioso, che Jung rivaluta, invece, come forma della “riscoperta della vita dello spirito”. Jung non nega l’importanza della sessualità, ma ne circoscrive l’ambito, poiché la libido non è costituita da forze solo di tipo sessuale. Jung ritiene inadeguato il metodo delle libere associazioni dell’interpretazione dei sogni, che impedisce di coglierne il “vero” significato. Se Freud riteneva che il “disagio della civiltà” fosse ineliminabile, Jung è convinto che gli indubbi vantaggi conseguiti con la civilizzazione abbiano comportato anche perdite gravissime, derivanti dalla separazione tra il mondo della coscienza e gli strati più profondi della psiche.

Più di Freud, egli sottolinea che la coscienza non è che una piccolissima parte della psiche. E parla di inconscio collettiva massa spirituale che l’individuo eredita e i cui archetipi sono sottratti al divenire individuale. Distingue, inoltre, due tipi psicologici: l’introverso e l’estroverso. Compito dell’uomo è realizzare l’lo integrale, il Sé. Il processo di individuazione passa attraverso il rapporto con l’Ombra, l’Anima o l’Animus.

Alfred Adier è fautore di una psicologia individuale, nella quale il principio dell’energia psichica è la pulsione aggressiva: le nevrosi sono risposte ipercompensative a deficienze fisiche che generano un senso di inferiorità ed a cui si risponde con un atteggiamento di superiorità. Così, al Darwinismo sociale, che parlava della selezione del più adatto, contrappone la tesi che più adatti sono i deboli per la spinta che dalla loro debolezza traggono per affermare la loro superiorità.

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email