Riego di Riego
VIP 1004 punti

ANASSIMANDRO

Anassimandro nacque a Mileto e visse nel VI secolo a.C. Fu filosofo e cartografo. Secondo Anassimandro dal principio dell’”apeiron” hanno avuto origine tutte le cose. Il cosmo presenta la seguente genesi: da un movimento dell’apeiron di natura vorticosa si generarono il freddo e il caldo; dal caldo ha avuto origine la sfera del fuoco dalla quale si sono formati il sole, la luna e gli astri; dal freddo hanno avuto origine l’aria, l’acqua e la terra. Per Anassimandro la Terra è di forma cilindrica ed è sospesa nel cosmo per una sorte di equilibrio di forze ossia senza essere sostenuta da nulla; la Terra occupa il centro di vari cerchi dove si trovano la luna, il sole, gli astri e le stelle; la Terra è pertanto al centro dell’universo ed è immobile.

Anassimandro disegnò la prima carta geografica del mondo allora conosciuto. In questa carta geografica compare l’Europa senza le isole britanniche(si parla però di isole Cassiteridi), senza la Scandinavia e senza l’Islanda; compare l’Africa seppure ridotta e molto più corta di quanto lo sia in realtà; dell’Asia, molto meno estesa di quella attuale, sono poi evidenziate la penisola arabica, la Palestina, la Siria, l’Asia minore, la Mesopotamia, la Persia e l’India mentre è totalmente ignorato l’estremo oriente con la Cina, il Giappone, la Corea e l’Indocina. Nella cartina è ben evidenziato il mar Mediterraneo con la penisola iberica, quella italiana, quella balcanica e le isole di Sicilia, di Sardegna, della Grecia, della Corsica, di Creta, di Cipro e del mar Egeo. Europa, Africa ed Asia sono circondate da un grande mare chiamato Oceano

Hai bisogno di aiuto in Filosofia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017