Video appunto: Anassagora - Teoria dei semi e il nous

Anassagora



Teoria dei semi



Semi= particelle piccolissime, indivisibili, infinite, differenti dal punto di vista qualitativo.
I semi, combinandosi, danno origine a tutto ciò che è visibile. Inoltre le cose sono costituite dai propri semi ma contengono anche i semi di tutti gli altri elementi (principio del "tutto è in tutto").

Tale principio viene spiegato nel fenomeno della nutrizione: quando mangiamo pane e acqua, nutriamo il nostro corpo. Le nostre ossa, i peli e le unghie crescono e pertanto dobbiamo capire che è in quel pane in quell'acqua di cui noi ci nutriamo, sono contenuti i semi delle ossa, dei peli e di tutte le nostre parti del corpo.

Il nous come principio ordinatore



Egli credeva che ciò che creava i semi, che rappresentava l'origine dell'universo, fosse una sorta di intelligenza ordinatrice, con la funzione di formare le cose all’interno del caos originario.
Nous e:
• energia illimitata;
• energia che genera un movimento vorticoso nel caos primordiale che separa e congiunge i semi.

Anassagora volle sottolineare il collegamento tra esperienza sensibile, cioè quella che viene resa dalle capacità sensoriali, e l'intelligenza. Delineò dunque il primo modello scientifico che mise in relazione esperienza, memoria, intelligenza e tecnica.
• processo conoscitivo inizia con esperienza sensibile, quindi cervello elabora sensazioni percepite;
• memoria le mantiene impresse nel tempo;
• intelligenza permette di formulare idee, i pensieri;
• col sapere operativo le cose si trasformano.