Erectus 777 punti

Recupero di inerti civili


I rifiuti inerti sono i materiali risultanti dalle demolizioni edili, come mattoni, pezzi di muro, blocchi di cemento armato, apparecchi sanitari, piastrelle da rivestimento, pezzi di marmo ecc.
In passato questi materiali erano smaltiti in luoghi adibiti a discarica, controllati dal Comune, dove formavano un grande cumulo. Oggi esistono gli impianyi di triturazione, che li riducono in frammenti da riciclare nei settori delle costruzioni o del ripristino ambientale.

Impianto di triturazione


L'impianto è un'area, molto simile a una cava di ghiaia, dove i grandi cumuli di pietrisco sono sormontati da nastri trasportatori. La lavorazione degli inerti avviene dentro i cubi di lamiera dove si trovano il mulino di frantumazione e il vibrovaglio per la divisione dei ciottoli in base alle dimensioni.

Impieghi


Gli inerti riciclati sono venduti alle ditte di lavori stradali ed edili, che li utilizzano al posto dei ciottoli di ghiaia. Il primo campo di impiego è nei sottofondi per piazzali e capannoni industriali, per la viabilità interna e per opere di viabilità minore. Il secondo è rivolto al riempimento di scavi per le infrastrutture di rete, come gli acquedotti, le fognature, i gasdotti.
Se per un certo periodo nessuno vuole acquistare gli inerti riciclati, il Comune li utilizza per opere di rimodellamento del suolo, come il riempimento di cave esaurite o la ricopertura di discariche chiuse in via definitiva. In questo modo si eliminano le costose discariche di inerti.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove