Ominide 8039 punti

L'aereo ad elica

Da quanto si è detto è facile dedurre che l'aereo per volare ha bisogno delle ali. Ma nell'aereo ad elica non sono le ali che danno la propulsione; è l'elica che, azionata da un potente motore, avvitandosi per così dire nell'aria, trascina l'aereo vincendo la resistenza dell'aria stessa e imprimendo la velocità richiesta. Dalla velocità dell'elica dipendono quindi la velocità dell'aereo e la portanza. Osserva l'elica di un aeromodello: ha le pale disposte in maniera che, quando girano, spingono indietro l'aria e fanno avanzare l'apparecchio. Analogo funzionamento ha l'elica della nave. Che velocità possono raggiungere gli aerei ad elica?
L'apparecchio dei fratelli Wright, portando il peso di un solo uomo, raggiunse la velocità oraria di 33 miglia. Da allora gli ingegneri hanno studiato il modo di far viaggiare gli aerei a velocità sempre più elevata e di far portare pesi sempre maggiori. Ma gli aerei ad elica hanno un limite di velocità che non possono superare; non possono viaggiare a velocità superiori di 900 Km orari. Perchè? Già sai che il suono nell'aria si propaga a una velocità di circa 340 metri al minuto secondo, che corrisponde a 1220 Km/h. La resistenza dell'aria per un aereo che voli a questa velocità è chiamata barriera del suono. Essa è come un miro di aria, per superare il quale occorrono speciali apparecchi; superata poi questa barriera, la navigazione aerea non presenta più gravi difficoltà. Orbene, già per viaggiare alla velocità di 925 Km orari, le eliche dell'aereo dovrebbero girare così velocemente che le loro estremità raggiungerebbero una velocità prossima a quella del suono. In altre parole esiste una barriera del suono per le estremità eliche ancor prima che l'aereo raggiunga tale velocità. E' questa la regione per cui la velocità di circa 900 Km orari è già praticamente un limite per gli aerei ad elica. A differenza dell'aereo che può realizzare soltanto il volo orizzontale ed inclinato, l'elicottero è un veicolo adatto al volo verticale.In esso la propulsione è data da un motore a scoppio che aziona due gruppi di pale: un gruppo, collocato sulla fusoliera gira intorno a un asse verticale e permette all'elicottero di salire, di scendere e di avanzare nell'aria; l'altro gruppo, ad asse orizzontale, è collocato sulla coda e serve a stabilizzare l'apparecchio. L'elicottero può decollare ed atterrare in uno spazio anche limitato. Per questa sua caratteristica trova impiego per servizi in montagna e per i più svariati soccorsi in terra e in mare.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email