Ominide 4551 punti

Traumi sportivi

Durante la pratica di attività sportive può talvolta accadere di subire un trauma muscolare, osseo o articolare. Questa dinamica si può verificare quando il nostro corpo è sottoposto a uno sforzo eccessivo o dalla durata esagerata.

Traumi muscolari

Esempi di traumi muscolari sono:
- il crampo, cioè la contrazione involontaria di un muscolo, che può essere causato da un accumulo di acido lattico, dovuto spesso al freddo. Esso si manifesta in modo improvviso, colpendo dolorosamente la zona interessata. Un modo efficace per prevenirlo è effettuare un adeguato riscaldamento prima dell’allenamento vero e proprio;
- lo stiramento, che si verifica quando il muscolo viene sottoposto ad uno sforzo fisico prolungato o improvviso. In questo caso esso si allunga forzatamente e ciò provoca il laceramento di alcune fibre muscolari. Oltre a causare un intenso dolore del muscolo interessato, lo stiramento ne determina il momentaneo irrigidimento. Nel caso in cui ciò accada è necessario interrompere immediatamente l’attività fisica per evitare che lo stiramento si trasformi in uno strappo;
- lo strappo, che consiste in una rottura parziale o completa delle fibre muscolari e si verifica nel caso di sforzi eccessivi e non coordinati; Esso provoca un dolore molto acuto e rende impossibile muovere la parte lesa, che tende a gonfiarsi.

Traumi ossei

Nonostante siano estremamente solide, in particolari condizioni di sforzo o sovratensione le nostre ossa possono subire lesioni. La rottura di un osso è definita “frattura”, la quale può essere di diversi tipi:
- semplice, che consiste nella rottura dell’osso in due parti;
- multipla, che si verifica quando l’osso si spezza in tre o più parti;
- composta, che avviene quando le parti fratturate di un osso mantengono la propria posizione naturale;
- esposta, che si verifica quando, in seguito a un trauma, una parte dell’osso affiora all’esterno.
Esistono alcune procedure che consentono di limitare la pericolosità di una frattura. Nel caso in cui essa si verifichi è necessario immobilizzare la parte lesa, applicarvi del ghiaccio e, se la frattura è esposta, coprirla con garze sterili.

Traumi articolari

Le articolazioni possono subire una distorsione o una lussazione. La distorsione consiste nel momentaneo allontanamento dei due capi dell’articolazione, che provoca la lesione dei legamenti e il gonfiore di questi ultimi. La lussazione, invece, è lo spostamento permanente dei capi articolari che talvolta può determinare persino la rottura dei legamenti.
Nel caso in cui si verifichi una distorsione o una lussazione è necessario immobilizzare la parte lesa e applicarvi impacchi freddi.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email