Ominide 1864 punti

Danza Contemporanea


Premessa


La danza contemporanea è il proseguimento della “rivoluzione” portata dalla danza moderna, contro i rigidi schemi della danza accademica che una volta erano gli unici esistenti. Essa, come la danza moderna, ricerca nuove espressioni corporee coinvolgenti e particolari che infondono nello spettatore diverse sensazioni più o meno forti. In questo senso è importantissima la figura del ballerino stesso, anche più della coreografia, poiché il ballerino contemporaneo deve possedere una buona tecnica, una particolare inclinazione alla creazione di una coreografia, una grande dote di attore. Nonostante queste tre richieste siano comuni a tutti gli stili di danza, per il fatto che si tratta di una disciplina interpretativa nonché di un’arte, nella danza contemporanea sono estremamente accentuate. Gli elementi di base della danza contemporanea riguardano, infatti, principalmente il rapporto del ballerino con lo spazio in cui si muove: per un ballerino contemporaneo è fondamentale saper gestire lo spazio. Diversamente dalla danza classica e moderna, ha molto più spazio creativo, con un buon margine lasciato anche all'improvvisazione. Non di rado dovrà confrontarsi con la recitazione e con il canto. Per questo motivo l’insegnamento della danza contemporanea comprende molti corsi specifici.

Fasi di apprendimento


I metodi di insegnamento differiscono spesso da scuola a scuola, tuttavia esiste un principale modello educativo. Come per ogni altro genere di danza, anche quella contemporanea comporta un grosso lavoro sugli arti inferiori. Spesso si richiedono una resistenza e una muscolatura molto sviluppate. I ballerini contemporanei dovranno quindi possedere una certa preparazione atletica. Tutti i corsi prevedono moduli di approfondimento dedicati al lavoro del piede, degli arti inferiori in generale sia in parallelo che en dehors. Non è ovviamente tralasciato il busto. Si studiano quindi anche le inclinazioni, le estensioni, le torsioni e le contorsioni. Importantissimi per questo genere di danza sono gli studi sulla qualità del movimento: si dovranno quindi apprendere rimbalzi, sospensioni, lanci e resistenza. È fondamentale (in generale per ogni ballerino, ma in particolare per il ballerino contemporaneo) conoscere gli elementi di base della danza classica e moderna. Ogni corso prevede infatti moduli di approfondimento teorico. Si studiano in genere i rapporti tra il moderno e il contemporaneo e la storia di quest'ultimo, nonché i concetti fondamentali relativi a spazio, tempo e peso. La musica è un altro oggetto di studio teorico, poiché caratteristica del contemporaneo è proprio la particolare e difficile interpretazione della musica da parte del ballerino: mentre altri tipi di danza sono basati su ritmi musicali più scanditi e precisi (anche se non è una regola), lo stile contemporaneo prevede un movimento incorporato in un ritmo impreciso, con pause più o meno lunghe che il ballerino può gestire in modo vario; non a caso le coreografie contemporanee sono eseguite da ballerini spesso distaccati tra loro nei movimenti, che individuano tuttavia un comune messaggio, oppure da ballerini solisti. Tutto ciò è testimoniato dai vari programmi delle fasi di apprendimento:

1) Fase propedeutica

-conoscenza del proprio corpo
-rapporto con gli altri
-rapporto con lo spazio
-respirazione
-elementi semplici quali camminate, addominali, temps levé (brevi stacchi da terra in cui un piede resta in appoggio: solo uno dei piedi si solleva e la posizione ottenuta si deve mantenere fino al termine della sospensione), cambi di direzione e livello, en dehors a terra…
-lavoro arti inferiori e superiori, collo, piedi, flessioni e torsioni del busto
-esecuzione brevi sequenze nello spazio.
-Teoria: anatomia, teoria musicale

2) Fase intermedia
-Sviluppo elementi più complicati
-Lavoro arti inferiori e superiori, collo, piedi, flessioni e torsioni del busto
-Sequenze nello spazio
-Teoria: scenotecnica, nomenclatura palcoscenico, storia della danza

3) Fase avanzata
-Consolidamento elementi tecnici e stilistici
-Sequenze nello spazio
-Interpretazione personale moduli dinamico-ritmici articolati nei diversi livelli dello spazio.
-Conoscenza elementi strutturali linguaggio danza sotto l’aspetto dell’esecuzione, interpretazione, improvvisazione.
-Relazione tra il sé, l’altro e l’ambiente circostante anche attraverso le diverse forme di contatto.
-Teoria: storia della danza

Lezione


La lezione pratica della tecnica di danza contemporanea si può suddividere nelle seguenti fasi:
-studio a terra
-studio al centro in piedi
-studio nello spazio.

Le lezioni teoriche sui principi base della tecnica completano lo studio pratico per dare la possibilità di riflettere, studiare e avere consapevolezza del proprio corpo e del movimento. Momenti di riflessione e di rielaborazione delle correzioni permettono all'allievo di consolidare le informazioni ricevute. L'integrazione nella didattica di visioni di video e spettacoli stimola l'allievo alla conoscenza della realtà professionale e creativa del mondo della danza. Ciò comprende un riscaldamento, vari esercizi di consolidamento che variano di difficoltà a seconda della fase di apprendimento, esecuzione di piccole sequenze e infine di una vera e propria coreografia.

Coreografia


Al di là degli schemi, è la scelta dei professionisti o dei ballerini da inserire in coreografia, a determinare la realizzazione di progetti più o meno belli e più o meno originali. Si deve tenere conto di buon gusto e potenzialità e, relativamente ai balli da realizzare in coppia o i passi a due, si scelgono solitamente soggetti compatibili e fisicamente idonei gli uni agli altri. Si lascia, infine, spazio alla libertà del ballerino, che deve sviluppare una sensibilità tale da comprendere il messaggio dei suoi movimenti e riempire la musica con movimenti personalizzati o creati al momento.
Hai bisogno di aiuto in Educazione Fisica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email