Video appunto: George Best
George Best

Un esempio di genio del calcio ma anche di sregolatezza nella vita. Aveva un immenso talento nei piedi, ma anche un demone che gli divorava la mente e il corpo: l’alcol. Che divenne suo compagno inseparabile nella vita ma anche nella morte. Lui era un predestinato. Con il cognome che aveva non avrebbe potuto essere diversamente.