Sapiens 7299 punti

La solidarietà


Mostrare solidarietà verso gli altri vuol dire partecipare ai problemi di chi fa parte della nostra comunità e, in senso più ampio, significa sentire un legame affettivo altruistico che ci unisce ai nostri simili. Andiamo a leggere ancora una volta la nostra Costituzione e in particolare l'articolo 2, esso afferma che la solidarietà è un dovere dell'uomo. Infatti quest'articolo stabilisce che i «diritti inviolabili» e i «doveri inderogabili» dell'uomo sono elementi strettamente collegati nella struttura del nostro Stato. Per esempio, ogni cittadino ha l'obbligo di istruirsi non solo per sviluppare la propria personalità (il che è un suo diritto), ma anche per dare il proprio contributo al progresso generale della società in cui vive (il che è un suo dovere); anche il lavoro, come l'istruzione, non è, dunque, solo un diritto, ma un dovere. Essere solidale con gli altri può anche rappresentare un limite ai propri diritti, ma è una limitazione necessaria perché garantisce il mantenimento e lo sviluppo della società e dello Stato. E la convivenza civile diventa fragile, disordinata, caotica, avvelenata dagli egoismi individuali, se ogni cittadino non si impegna seriamente nell'adempimento dei propri doveri.
Riprendendo l'articolo 2 della Costituzione leggiamo che la solidarietà si manifesta in tre forme: politica, economica e sociale. La solidarietà politica consiste nell'interessarsi ai problemi dello Stato, quindi nel partecipare alla vita politica del nostro Paese; questo si può fare andando a votare, iscrivendosi a associazioni politiche o sindacali, partecipando a dibattiti e a manifestazioni che riguardano problemi sociali come, per esempio, la lotta alla criminalità organizzata o la difesa dell'ambiente. La solidarietà economica richiede che ciascuno paghi le tasse, le imposte e ogni altro tributo speciale affinché lo Stato possa provvedere ai bisogni pubblici e allo sviluppo generale del Paese. La solidarietà sociale, infine, è quel sentimento di umanità che ci spinge a interessarci dei bisogni dei nostri simili, anche delle difficoltà di chi non conosciamo. Questo tipo di solidarietà si manifesta in particolare quando accadono catastrofi naturali (come terremoti, alluvioni e siccità) anche se non dovrebbe essere limitata a queste circostanze drammatiche. Facciamo uno sforzo per vedere chi, tra i nostri vicini, è nel bisogno e mostriamogli la nostra solidarietà sociale!
Hai bisogno di aiuto in Educazione Civica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017