Eliminato 676 punti

Storia di Iqbal


La Storia di Iqbal è un film che parla dei bambini che vengono sfruttati nel lavoro.
Il protagonista è un bambino di nome Iqbal che viene mandato dai genitori a lavorare in una fabbrica di tappeti, per poter pagare dei debiti. La fabbrica non è in regola, perché ci lavorano soltanto bambini minorenni. Tutti questi bambini lavorano nella fabbrica dall'alba fino al tramonto, senza la possibilità di fermarsi per una pausa anche di una sola ora per mangiare e giocare un po'.
Il loro padrone è molto severo e pretende che ogni tappeto sia perfetto, senza nessun sbaglio di simmetria, perchè altrimenti l'oggetto perderebbe valore. Quando Iqbal arriva, il padrone prende una lavagnetta, facendovi sopra dei segni, che ogni giorno si cancellavano fino a terminare il debito, e a quel punto sarebbe potuto tornare a casa.

I giorni passano, ma a Iqbal sembra che quei segni non si cancellino mai. Prova molte volte a fuggire, ma è sempre ripreso e riportato indietro.
Un giorno, viene comprato da un' altra persona. Tutti i bambini della nuova fabbrica lo conoscono benissimo per la sua abilità nel scappare e nel finire velocemente molti tappeti. Qui incontra un nuovo bambino, con la grande fortuna di saper leggere.
Un giorno, i bambini uscirono tutti insieme con il padrone, e un uomo diede ad Iqbal un foglio. Il suo amico glielo lesse e su di esso c'era scritto che i bambini non devono lavorare in fabbriche. Così Iqbal quella notte scappò, e raggiunse l' ufficio sorto per risolvere quel problema legato ai bambini. Iqbal collaborò e si scorirono tante fabbriche abusive, riuscendo a portare molti bambini alla libertà. Iqbal divenne famoso, ma si fece molti nemici, perché aveva tolto a molti padroni di fabbriche il guadagno.
Un giorno partì per andare al villaggio dove si trovava sua nonna. Quel pomeriggio, sulla spiaggia, mentre faceva volare il suo aquilone, fu ucciso da un colpo di pistola.
In questo film l' aquilone rappresenta la libertà che Iqbal ha donato a molti bambini sacrificando la propria vita. Dopo la sua morte molte cose tornarono come prima e ancora oggi nei paesi poveri i bambini sono sfruttati.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Civica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove