Ominide 2487 punti

Le prime cilviltà

L'arte riflette la solidità del potere..
Grazie alla fertilità delle sue terre, in Mesopotamia si formano le prime civiltà della storia. Il popolo dei Sumeri crea grandi città-stato indipendenti; successivamente prevale il regno di Babilonia, che diventerà il centro di un vasto impero. La reggia, il palazzo, il tempio e la tomba monumentale sono i simboli delle prime civiltà. La ziggurat è un tempio che domina le prime città edificate in mattoni. Con la sua mole massiccia, rappresenta un punto di riferimento per tutti gli abitanti delle città, e con la sua formazione è di esprimere un'idea di forza e di solidità.
L'immortalità del faraone affidata alle piramidi
La civiltà egizia si sviluppa in un arco di tempo di circa tremila anni. L'arte è espressione di una società organizzata secondo una gerarchia rigida, al cui vertice è posto un sovrano venerato come dio: il faraone.
Gran parte dell'architettura è al servizio del culto dei morti e piramidi, le monumentali tombe dei faraoni, ne sono la massima espressione. Al loro interno è conservato il sarcofago che contiene la mummia, insieme al ricco corredo funerario del re (famoso quello rivenuto nella tomba del faraone Tutankhamon). A Giza, presso il Cairo, si trovano le tre piramidi più celebri: quelle dei faraoni Cheope, Chefren e Micerino.

Pittura e scultura: pose solenni ed espressioni idealizzate
Nei grandi saloni palazzi o nel buio delle tombe, i dipinti raccontano vicende, i riti e le fede del popolo egizio. In pittura le figure sono rappresentate secondo un codice antinaturalistico, che le fa apparire in posizioni rigide senza profondità. La funzione della scultura è quella di celebrare le divinità e il potere del faraone e del dignitari, raffigurati con pose solenni e lineamenti idealizzati, nel rispetto di tradizioni e gerarchie immutabili. I materiali più impiegati sono il granito, il basalto, la terracotta, l'avorio e il legno.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email