Fine '700 – '800

Nel corso del '700 grandi avvenimenti culturali, sociali e politici (l'illuminismo – rivoluzione industriale inglese – rivoluzione francese) portano profondi mutamenti nella vita europea. Anche l'Italia accoglie le nuove idee provenienti dall'estero. Dal rinnovato interesse per l'arte classica (greca e romana) data dalle nuove scoperte archeologiche di Ercolano e Pompei, deriva il sorgere di un nuovo stile, il Neoclassicismo (nuovo classicismo), ricordiamo la scultura Antonio Canova (Paolina Bonaparte – Roma Galleria Borghese). Con l'avvento di Napoleone si sviluppa lo Stile Impero (mobili, abbigliamento, acconciature). Parallelamente e in seguito con il crollo dell'impero Napoleonico, nasce il Romanticismo, corrente artistica che proclama la libertà e l'autonomia dell'artista, l'importanza del sentimento, della passione cioè di tutto ciò che nasce dall'animo umano come sentimento.


L'architettura


Le novità in architettura sono basate sull'introduzione di nuovi materiali da costruzione, quali il ferro – la ghisa e l'acciaio, infatti la colonna in ferro o in ghisa è il tipico elemento di base di alcune costruzioni civili come le officine, magazzini, biblioteche. Nascono le prime ferrovie e si migliora la vita nelle città, con la costruzione della rete idrica, dell'illuminazione pubblica (a gas) i servizi di trasporto urbani, le stazioni; si costruiscono scuole, ospedali, teatri, musei, sale per esposizioni, ecc.
Esempio la Tour Eiffel 1889 Parigi è stata progettata dal sig. Gustave Eiffel.

Pittura


La vita artistica si sposta in Francia a Parigi dove nasce il nuovo movimento Impressionista. Gli artisti che ne fanno parte reagiscono alla pittura ufficiale ed accademica con un nuovo modo di intendere la realtà. Anche alcuni artisti italiani sentono il bisogno di cambiamento, di superare cioè il concetto di pittura accademica, nasce così il movimento dei Macchiaioli. Questi artisti danno risalto alla vita contadina, militare o borghese di tutti i giorni con paesaggi e scene familiari utilizzando macchie di colore chiare e scure, accostate tra loro. Importanti rappresentanti furono: Giovanni Fattori e Silvestro Lega.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Artistica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email