Video appunto: Spa - Utile d’esercizio

SpA: utile d’esercizio



Il piano di riparto dell’utile prevede che:
- una somma pari almeno al 5% degli utili d’esercizi sia destinata per la costituzione della riserva legale, fino a quando questa riserva non raggiunge il 20% del capitale sociale
- se lo statuto della società lo prevede un’altra somma dell’utile è destinata alla riserva statutaria
- se gli utili di esercizio sono elevati gli amministratori possono decidere di destinare volontariamente una quota alla riserva straordinaria

La parte dell’utile rimanente può essere destinato agli azionisti.
Per fare questo va determinato il dividendo, ovvero la quota di utili che compete per ogni azione. Il dividendo viene arrotondato per difetto e quindi la parte dell’utile che non viene distribuita si sommerà all’utile da distribuire dell’anno successivo.
Se queste somme vengono percepite da persone fisiche fuori dall’esercizio di imprese, i dividendi sono soggetti a una ritenuta fiscale del 26% a titolo di imposta.

Utili d’esercizio x
Utili portati a nuovo x dell’esercizio precedente
Riserva legale x
Riserva statutaria x
Riserva straordinaria x
Azionisti c/dividendi x
Utili portati a nuovo x

Azionisti c/dividendi x
Erario c/ritenute operate x
Banca c/c x

Nel caso in cui siano presenti costi di ammortamento per costi di impianto, la società è obbligata ad accantonare una quota uguale al valore dell’ammortamento ancora da pagare alla riserva straordinaria.