Ominide 142 punti

ORGANI DEL SISTEMA CREDITIZIO

Il sistema bancario europeo ha al proprio vertice le attività creditizie che hanno il compito di indirizzio e vigilanza e sono:
- il comitato interministrale per il credito e risparmio;
- il ministero del tesoro che è la più alta autorià amministrativa nel settore creditizio;
- la Banca d'Italia

GLI ENTI CREDITIZI

Sono:
1) Banche Nazionali: con sede legali in Italia, svolgono la propria attività previa autorizzazione della banca d'Italia. Possono esercitare attività bancarie all'etsero.
2) Banche Comunitarie: ha sede legale e amministrative in uno stato della Comunità Europea che esercita controllo e vigilanza
3) Banche Extra-comunitarie: hanno sede legale in uno stato non appartenente alla comunità europea, possono svolgere in Italia tutte le attività ammesse.

LA BANCA D'ITALIA

Fu fondata nel 1893. Dal 1926 detiene il monopolio dell'emissione dei biglietti di banca. Nel 1936 fu dichiarata Istituto di diritto pubblico. Gli organi sono:
- l' Assemblea Generale;
- Il Consiglio Superiore;
- Il Comitato del Consiglio Superiore;
- Il Governatore massimo organo esecutivo;
Le funzioni della Banca d'Italia sono:
- emissione di banconote;
- Concessione di credito alle banche;
- Riscossione delle entrate;
- Concedere autorizzazioni alle banche;
- Svolge attività di vigilanza e controllo sulle altre banche.

CONTRATTI BANCARI

Costituiscono importanti operazioni bancarie con le quali la banca provvede a procurarsi danaro, ad impiegarlo e a fornire servizi accessori. Sono contratti "per adesione" già predisposti dalla banca e il cliente si trova in una posizione di svantaggio in quanto spesso è costretto a sottoscrivere "clausole vessatorie". Riguardo a queste le leggi tutelano il cliente.

DEPOSITO BANCARIO

E' il contratto con il quale un soggetto (depositante) deposita una somma di danato presso una banca che ne acquista la proprietà restando obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria alla scadenza del termine o alla richiesta del depositante.
E' un contratto:
- REALE: perchè ha come oggetto una somma di danaro;
- UNILATERALE: perché gli obblighi sono a carico di una sola parte.
In base alla durata possiamo avere:
1) DEPOSITO A VISTA: rimborsabile alla richiesta del depositante;
2) DEPOSITO VINCOLATO: la restituzione avviene ad una scadenza stabilita.
Inoltre vi sono:
A) DEPOSITI ORDINARI: offrono al depositante la possibilità di una sola operazione di prelievo;
B) DEPOSITI A RISPARMIO: danno la possibilità di più versamenti e prelievi.
La banca rilascia un libretto dove vengono annotate le quattro operazioni svolte. I libretti possono essere:
- NOMINATIVI: se intestati ad uno o più soggetti avanti facoltà di prelievo.
- APPORTATORIE: cioè pagabile al portatore e il prelievo è eseguibile da chiunque presenti il libretto.

DEPOSITO IN CONTO CORRENTE

Viene effettuato mediante sottoscrizione del contratto e deposito della firma del depositante che potrà effettuare in versamenti e prelievi.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email