Uno degli strumenti che fino al 1990 è stato molto usato dalla BCE e oggi viene meno utilizzato in tutti i paesi d'Europa, è la riserva obbligatoria. È uno strumento di politica monetaria, si basa sul moltiplicatore dei depositi bancari oppure moltiplicatore della moneta o moltiplicatore della moneta. È un parametro. È un moltiplicatore che non ha una scuola di pensiero, è una rilevazione di quanto avviene nella realtà.
Esiste questo moltiplicatore perché esistono le banche, è costruito sulla base della funzione di intermediario che ha la banca. La collettività che oggi utilizza come intermediario finanziario la banca finisce con il creare moneta per tutta la collettività sulla base del coefficiente di riserva obbligatoria.
Spiegazione con un esempio.
Partiamo dal presupposto che ognuno di noi vada in banca e depositi 1000 euro. Alla banca arrivano 1000 euro in più, equivale a un ∆D ovvero una variazione dei depositi.
Cosa succede a quei soldi? Se tutti depositano 1000 euro ma se la collettività si presentasse a recuperare i propri depositi contemporaneamente, in un lasso temporale molto breve, le banche e gli istituiti di credito non avrebbero sufficiente M1 da restituire.

La riserva obbligatoria nasce per questo, era una forma di tutela nei confronti dei risparmiatori (delle famiglie). L'autorità monetaria si è chiesto che dato che sono imprese private, basate con un rapporto fiduciario, ma se ci dovesse essere uno shock finanziario le banche potranno restituire nel breve periodo qualche cosa. Quel qualcosa una percentuale dei 1000 euro, è una riserva obbligatoria. Una percentuale viene data in prestito a imprenditori, altri clienti, arriva in altre banche. La banca è obbligata a trattenere in forma liquida, non può trasformarla in M2 o M3, è obbligata a trattenere una percentuale in forma liquida e la deve versare alla banca centrale europea. (prima banca d'Italia). Prima degli anni 90, la riserva obbligatoria era del 10%, oggi è vicino allo zero, non è più utilizzata come garanzia nei confronti dei risparmiatori. Si usano altri meccanismi a tutela, non la riserva obbligatoria.
Immaginiamo che di 1000 euro il 10% esca dal sistema sotto forma di riserva obbligatoria. Oggi NON è credibile. Viene versato 100 alla banca centrale. 900 euro sono liberi di trasformarli in M2 o si può fare un prestito, un fido, possono essere utilizzati dalla banca. La banca è un'impresa come tale massimizza il suo profitto, deve minimizzare i costi di produzione, se sa che ha costi da affrontare deve tenere riserve e non prestare tutti i 900, ne tiene di più sa che dovrà affrontare investimenti, quella è la riserva libera, la decide la banca. La riserva obbligatoria invece viene IMPOSTA. I 900 euro in campo vanno a finire in altri istituiti bancari, 900 arrivano e viene trattenuto 90 euro, che rimangono liquidi, resta a disposizione del sistema 810 euro. 810 finiscono nella stessa o in altri istituti di credito sotto forma di intermediari finanziari, vengono tenuti fermi 81 euro, e via così.
Io chiedo un prestito, pago il debito. Chi riceve i soldi li porta in un'altra banca.
 
100 90 81 sono riserve in forma liquida, questo meccanismo va avanti fino a quando? Il deposito iniziale che maccanismo genera? Da un lato gira moneta che può assumere diverse forme, dall'altro si accumula liquidità che diventa sempre più grande. Questo meccanismo di moltiplicazione della moneta va avanti
 
L'effetto di un deposito iniziale di 1000 euro è un effetto di moltiplicatore che perdura fino a quando la somma di tutta la somma delle riserve obbligatorie è pari al deposito iniziale.
I 1000 non arrivano mai a zero, c'è una percentuale.
Il mio parametro di riferimento è la riserva obbligatoria, se la riserva obbligatoria è molto grande io tolgo dal sistema tanta moneta, toglie liquidità dal sistema, sto facendo circolare meno moneta. Se la BCE vuole togliere moneta dal mercato, aumenta la percentuale che viene trattenuta in forma liquida e non circola sul mercato. Se la BCE si accorge che c'è poca moneta e si rischia di andare in deflazione, abbassa la riserva obbligatoria. Oggi non la utilizza.
 
Quando io compro qualche cosa, metto della moneta sul tavolo, se vendo qualche cosa mi prendo la moneta in cambio. Se voglio aumentare la base monetaria M1, posso ridurre la riserva obbligatoria, devo ACQUISTARE titoli (sul mercato aperto, quando la BCE ACQUISTA TITOLI la manovra è espansiva rispetto a M1, circola più M1, ( QUANDO LA BCE riduce il tasso di rifinanziamento principale , manovra espansiva).
Troppa moneta: alzo tasso di riserva obbligatoria vendo titoli sul mercato finanziario.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email