Ominide 1572 punti

La rilevazione e le scritture


La rilevazione è una fase fondamentale dell'attività amministrativa che consiste nell'osservare la situazione interna ed esterna dell'azienda per rendere la situazione dell'azienda comprensibile essendo quindi utili al processo decisionale.
gli scopi della rilevazione sono:
- raccogliere ed elaborare i dati necessari alla programmazione aziendale
- controllare la gestione
- determinare e rappresentare i risultati del periodo
- controllare l'operato degli organi amministrativi
- osservare gli adempimenti fiscali e legali

La rilevazione si compone di scritture, annotazioni e registrazioni su registri, libri e moduli, in modo tale da documentare tutti i fatti che avvengono in azienda.

Le scritture si possono in diverse categorie in base al criterio con cui si considerano.
Secondo lo strumento con cui si rappresentano i dati:

- scritture contabili, rappresentate da conti, serie ordinate di registrazioni riguardo uno specifico oggetto dove si rileva il valore iniziale e le successive variazioni
- scritture extracontabili, registrate tramite tabelle, grafici, medie e percentuali
Secondo l'estensione del loro oggetto:
- scritture elementari, riguardano un oggetto semplice
- scritture complesse, raccolgono dati di un'intera gestione, usati per determinare il risultato economico e del patrimonio di funzionamento
Secondo l'ordine con cui si susseguono:
- scritture cronologiche, rilevate in base alla loro successione temporale
- scritture sistematiche, rilevate raggruppandole per oggetto
Secondo il momento in cui vengono redatte:
- scritture antecedenti, rilevate prima che il fatto avvenga
- scritture concomitanti, rilevate nello stesso momento in cui avvengono
- scritture consuntive, rilevate dopo che il fatto è avvenuta
Secondo l'obbligatorietà:
- scritture obbligatorie
- scritture facoltative
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email