Video appunto: Prospettive diverse per un unico problema economico

Prospettive diverse per un unico problema economico



Lo studio dell'economia può assumere due prospettive diverse. Parliamo di microeconomia, che letteralmente significa economia del piccolo, quando I'analisi si riferisce a comportamento e alle scelte di singoli operatori: famiglie e imprese, soprattutto, ma anche le decisioni dei Governi che coinvolgono il funzionamento di specifici settori o mercati.
In effetti compito della microeconomia è proprio quello di studiare il comportamento di singoli soggetti e di come le scelte individuali interagiscano su mercati particolari. La microeconomia si occupa quindi di problemi quali la scelta di un mestiere, la tecnica produttiva più efficiente per un'impresa, la determinazione del prezzo del gas o dei telefonini, gli effetti dell'introduzione di una tassa sull'ingresso dei motoveicoli nei centri urbani. Parliamo invece di macroeconomia, cioè di "economia del grande", quando ci riferiamo al funzionamento del sistema economico nel suo complesso: in tal caso si prescinde dal comportamento delle singole unità, per fare riferimento invece all'intera economia di un Paese.

La macroeconomia si occupa quindi di questioni quali il livello di reddito o dei consumi di una nazione, il livello generale dei prezzi o l'inflazione, il tasso di disoccupazione, gli effetti di aumento dell'aliquota di tassazione complessiva sul reddito. Macroeconomia e microeconomia risultano tuttavia due tra loro strettamente correlate e complementari.