Occupazione e disoccupazione

Alla crescita economica del mondo quindi non corrisponde la crescita dell'occupazione e occupazione economia. Secondo l'Ufficio Internazionale del Lavoro (ILO), nel 2006, nonostante un miglioramento degli indici economici, il numero dei disoccupati è di circa 195.000.000 di persone, pari al 6,3% del totale della popolazione attiva. Questa percentuale non è particolarmente alta perché è influenzata anche dal fatto che il Paese più popoloso della Terra, la Cina, ha un'economia sotto il controllo statale e quindi presenta una percentuale di disoccupazione molto bassa. La disoccupazione colpisce soprattutto i giovani fra i 15 e i 24 anni, circa il 44% del totale dei disoccupati del mondo.
Continua inoltre a rimanere alta la differenza nell'occupazione fra uomini e donne: su 100 donne in età lavorativa solo il 48,9% lavora, contro il 74% degli uomini.

Ma nel mercato del lavoro mondiale la forza lavoro femminile mostra una tendenza alla crescita, provocando di conseguenza cambiamenti notevoli nell'organizzazione della vita familiare e in altri aspetti della vita sociale.
Secondo un rapporto redatto dall'Ufficio Internazionale del Lavoro, nei primi anni del nostro secolo nella maggior parte delle regioni del mondo il tasso di disoccupazione è rimasto praticamente invariato (6,3%).

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email