Video appunto: Modello con due soggetti e due beni

Modello con due soggetti e due beni



Per capire come mai gli individui traggono vantaggio da un'economia basata sulla specializzazione produttiva e sullo scambio, procediamo con un esempio concreto. Consideriamo un sistema formato da due soli soggetti, Chiara e Giovanni, che per vivere utilizzano due soli beni: cibo e tessuto.
Supponiamo inoltre che Chiara sia in grado di produrre, in una giornata di lavoro, 10 unità di cibo o in alternativa 5 unità di tessuto, mentre Giovanni, avendo capacità diverse, nel medesimo arco di tempo può produrre 8 unità di cibo o 7 di tessuto. Se i nostri amici decidessero di dividere equamente il tempo a loro disposizione tra la produzione dei due beni, Chiara si troverebbe a disporre di 5 unità di cibo e 2,5 di tessuto, mentre Giovanni potrebbe possedere 4 unità di cibo e 3,5 di tessuto.

Essi dunque complessivamente potrebbero avere 5 + 4 = 9 unità di cibo e 2,5 + 3,5 = 6 unità di tessuto, come mostra la tabella di sinistra. Se invece Chiara e Giovanni decidessero di specializzarsi ciascuno nella produzione di un prodotto diverso, per poi scambiarsi una parte dei due beni, Chiara sarebbe in grado di realizzare 10 unità di cibo e Giovanni 7 unità di tessuto. Pertanto , essi potrebbero realizzare una maggiore produzione sia dell'uno sia dell'altro bene.
Si realizza, in questo modo, un sistema efficiente e assolutamente ottimale, in grado non solo di velocizzare la produzione ma, soprattutto, di rendere più agevoli persino i costi.