Video appunto: Funzione di produzione

La funzione di produzione



Sappiamo che l'attività produttiva comporta la trasformazione di alcuni beni e servizi, gli input, in altri di maggior valore, gli output. Gli input impiegati si chiamano fattori produttivi e appartengono fondamentalmente a tre categorie:
• le risorse naturali, come la terra e le materie prime utili a produrre;
• il lavoro umano;
• il capitale, ovvero gli impianti necessari a realizzare la produzione.


La relazione che lega i fattori produttivi con il prodotto costituisce la funzione di produzione . Essa è data dallo stato della tecnologia, ovvero dall'insieme delle conoscenze a che permettono di definire la maniera In cui, combinando tra di loro i vari fattori produttivi, è possibile ottenere i prodotti finali desiderati.
In termini algebrici, se indichiamo con Q il prodotto dell'impresa e con R, N, K rispettivamente le risorse naturali, il lavoro e il capitale, possiamo descrivere la funzione della produzione nel seguente modo:
Q =f (R,N,K)
proprio a indicare che il risultato del processo produttivo dipende dai fattori impiegati. Naturalmente, al crescere di questi ultimi, anche il prodotto che si può ottenere crescerà. Possiamo quindi schematicamente osservare che:
R,N,K ↑→Q↑

I coefficienti tecnici di produzione indicano la quantità di ciascun fattore produttivo che è necessaria per ottenere una unità di prodotto finito. Se dunque per ottenere una unità del prodotto Q é necessaria la quantità a, di materie prime o risorse naturali R, a2 di lavoro umano N e a3 di capitale K, potremo scrivere la funzione di produzione nella forma:
Q=a1R+ a2N+a3K