Sapiens Sapiens 13859 punti

I fattori produttivi dell'attività economica


Le fasi dell’attività economica (produzione – distribuzione – consumo) richiedono una trasformazione tecnica di vari beni e servizi nel tempo e nello spazio. Esempio: per produrre un oggetto di porcellana occorrono l’opera dell’artigiano, dei suoi collaboratori, del caolino, dei colori, del forno di cottura, spese generali,ecc…. I fattori produttivi sono quindi i seguenti:
• risorse naturali
• lavoro umano
• capitale (= insieme di beni materiali e immateriali disponibili per chi inizia a svolgere un’attività di produzione)
• infrastrutture (strade, ferrovie, scuole, cioè servizi offerti dagli enti pubblici per favorire lo sviluppo economico) organizzazione dei vari fattori produttivi.
È anche necessario che l’imprenditore sia disposto ad accettare il rischio che può comportare un investimento del capitale (alea), cioè raggiungimento di risultati peggiori rispetto ad alternative migliori e quindi più sicure. Ogni fattore, durante la fase produttiva è come cedesse valore alla merce prodotta. Molto importante è la combinazione dei vari fattori e soprattutto la loro razionalizzazione al fine di ottenere il prodotto al minor costo di produzione possibile e battere la concorrenza. Nelle economie moderne la libera concorrenza fra produttori occupa un posto rilevante in quanto si può far fronte alla concorrenza solo se si riesce a risparmiare il consumo dei fattori produttivi (costo della mano d’opera inferiore, riduzione delle spese generali, acquisto a buon mercato della materia prima, ecc.).
In alcuni casi può risultare più economico (e quindi generare un risparmio) ricorrere ad un processo produttivo piuttosto che ad un altro. Esempio: se dobbiamo produrre un numero limitato di articoli sarebbe controproducente acquistare un apposito macchinario molto costoso che inciderebbe molto di più sul prezzo di vendita che non il lavoro manuale di alcuni operai. Invece se dobbiamo produrre una grossa quantità di articoli, l’utilizzo di un certo macchinario, anche se costoso, ridurrebbe il costo della mano d’opera e l’organizzazione del lavoro diventerebbe più funzionale, in quanto si avrebbe una maggiore divisione e specializzazione delle mansioni ed una migliore resa della forza-lavoro.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email