Video appunto: Fatti di gestione sul libro giornale

Sequenza operativa per la contabilizzazione dei fatti di gestione sul libro giornale




    1) Sulla prima riga del libro giornale


Colonna 1. Va indicata la data (gg/mm/aaaa)

Colonna 2.
Va indicata la variazione invertita ( V.F+/-, V.E.R. +/-, V.E.P.N. +/-) dove:
V.
F. +/- : variazione finanziaria attiva o passiva
V.E.R. +/- : variazione economica di reddito positiva o negativa
V.E.P.N. +/- : variazione economica di patrimonio netto positiva o negativa


Colonna 3. Va indicata la ragione della variazione intervenuta (annotata al punto 2); tale ragione è da
selezionare nell'ambito del seguente elenco:

1) +/- crediti verso soci
2) +/- immobilizzazioni immateriali (c.p.)
3) +/- immobilizzazioni materiali (c.p)
4) +/- rettifiche a costi pluriennali +
5) +/- crediti di finanziamento
6) +/- costi di magazzino sospesi
7) +/- costi contabili sispesi
8) +/- crediti commerciali
9) +/- crediti commerciali diversi
10) +/- rettifiche a crediti commerciali
11) +/- crediti tributari
12) +/- crediti previdenziali
13) +/- crediti diversi
14) +/- capitale proprio
15) +/- rettifiche indistinte all'attivo patrimoniale (fondo per rischi)
16) +/- rettifiche indistinte all'attivo patrimoniale ( fondo per oneri)
17) +/- crediti presunti
18) +/- debiti vs personale dipendente
19) +/- debiti di finanziamento
20) +/- debiti commerciali
21) +/-debiti tributari
22) +/- debiti previdenziali
23) +/-debiti diversi
24) +/- ricavi contabili sospesi
25) +/- ricavi pluriennali
26) +/- debiti presunti
27) +/- valori finanziari a saldo alterno
28) +/- ricavi per vendita beni o prestazione
29) +/- rettifiche a ricavi d'esercizio servizi
30) +/- altri ricavi e proventi
31) +/- costi per acquisto beni di magazzino
32) +/- costi per servizi
33) +/- costi per il godimento di beni di terzi
34) +/- costi per il personale
35) +/- ammortamenti immobilizzazioni materiali
36) +/- ammortamenti immobilizzazioni immateriali
37) +/- svalutazione immobilizzazioni materiali
38) +/-svalutazioni immobilizzazioni immateriali
39) +/- svalutazione crediti
40) +/- rettifiche a costi di acquisto beni di magazzino
41) +/- accantonamenti a fondo rischi
42) +/- accantonamenti a fondo spese future
43) +/- oneri diversi di gestione
44) +/- proventi finanziari
45) +/- oneri finanziari
46) +/- proventi straorinari
47) +/- oneri straordinari
48) +/- imposte sul reddito
49) +/- valori transitori
50) +/- valori di risultato
51) +/- cassa assegni
52) +/- cassa contante
53) +/- cassa valori bollati
54) +/- c/c postale

Colonna 4. Va indicato Dare o Avere

Colonna 5. Va indicato il nome del conto (di patrimonio o di risultato economico) facendo riferimento al piano dei conti di una impresa commerciale individuale.

Colonna 6. Va indicato l'importo in € nell'appropriata sezione del conto. Terminato l'inserimento delle variazioni finanziarie ed economiche ( di reddito e di patrimonio netto ) deve sempre verificarsi che il totale della sezione DARE della colonna 7 sia uguale al totale avere della medesima colonna garantisce la regolarità della registrazione contabile e consente la chiusura della medesima.


    2) Sulla seconda riga del libro giornale

Va indicato l'inserimento dei dati numerici nei prospetti di bilancio cioè:

Colonna 1. Va indicato Stato patrimoniale (attivo, passivo o patrimonio netto) o CONTO Economico.

Colonna 2. Va indicata la classe di riferimento (A,B,C, ecc).

Colonna 3. Va indicata la sotto-classe di riferimento (I,II,III, ecc).

Colonna 4. Va indicata la voce di riferimento (1,2,3, ecc).

Colonna 5. Va indicata la sotto-voce di riferimento (a,b,c, ecc).



    3) Sulla terza riga del libro giornale


Va indicata la descrizione sintetica dell'articolo.