Ominide 1575 punti

I componenti straordinari di reddito d’esercizio


Oltre a tutti i componenti di reddito che vengono “usati” per le operazioni della gestione ordinaria, composta da gestione caratteristica, gestione patrimoniale e gestione finanziaria, c’è anche la gestione straordinaria.

Le componenti straordinarie di reddito sono suddivise in:
- plusvalenze (differenza tra ricavo realizzato con la cessione di un bene strumentale ed il suo valore contabile residuo, la quale avrà un valore positivo) e le minusvalenze (differenza tra ricavo realizzato con la cessione di un bene strumentale ed il suo valore contabile residuo, la quale avrà un valore negativo) su beni strumentali che sono stati eliminati o sostituiti

- sopravvenienze (aumenti di attività, attive, o di passività, passive) e insussistenze (diminuzione di attività, passive, o di passività, attive) derivanti da componenti estranei alla gestione ordinaria dell’impresa. Queste vengono considerate straordinarie se sono originate da fatti casuali o perché estranei all’attività dell’impresa in quel preciso esercizio perché risalenti ad esercizi precedenti.
* Scritture contabili(D=Dare) e (A=avere):
ammanco di cassa
(D) Sopravvenienze passive
(A) Denaro in cassa
Riscossione di un credito precedentemente stralciato
(D) Assegni in cassa
(A) Sopravvenienze attive
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Reddito
Registrati via email