Ominide 11 punti

Il bilancio socio-ambientale


In numerose circostanze le aspettative degli stakeholder spingono l’impresa a essere socialmente responsabile. Il concetto di responsabilità sociale coinvolge vari settori, quali la sicurezza dei luoghi di lavoro, la stabilità dell’occupazione e il rispetto dei diritti dei lavoratori, la prevenzione del degrado ambientale ecc.

Tale responsabilità sociale comprende tre distinti ambiti:
- l’ambito economico (lo sviluppo e il benessere di una comunità dipendono dal livello di occupazione)
- l’ambito sociale (sono importanti le modalità con le quali la ricchezza è ripartita tra la collettività)
- l’ambito ambientale (le produzioni non devono danneggiare le risorse naturali, ma devono essere orientate verso uno sviluppo economico sostenibile)

Il bilancio socio-ambientale è un rendiconto quantitativo e qualitativo dell’attività aziendale che dimostra il riparto tra gli stakeholder della ricchezza prodotta ed evidenzia il contributo dell’impresa a favore del settore sociale e dell’ambiente naturale. Esso è:
- strumento di comunicazione (bilancio socio-ambientale e bilancio d’esercizio si integrano in un global report che consente all’impresa di rivolgersi a soggetti interni ed esterni)
- strumento di programmazione e controllo (guida le scelte aziendali nella prospettiva del miglioramento nell’utilizzo delle risorse)
In questo modo i consumatori saranno più propensi ad appoggiare l’impresa il cui comportamento viene giudicato eticamente corretto. Anche i finanziatori saranno più disposti ad offrire i propri capitali, così come le istituzioni locali saranno più propensi a offrire contributi.

Diversamente dai tradizionali strumenti contabili di programmazione e controllo, il bilancio socio-ambientale prende in considerazione i costi sociali e ambientali conseguenti all’utilizzo delle risorse umane e naturali.
Occorre seguire i principi di redazione nazionali e internazionali (GRI e GBS); responsabilità, identificazione, trasparenza, inclusione, coerenza, neutralità, competenza, prudenza, comparabilità, chiarezza, utilità, attendibilità.

Modello di redazione del bilancio sociale


- premessa e nota metodologica (vengono indicati i componenti del gruppo di lavoro che hanno partecipato alla redazione del documento, le modalità applicate per risolvere esigenze degli stakeholder)
- identità aziendale (descrizione dell’azienda e della sua storia)
- relazione sociale (vengono esposti i risultati ottenuti ed è articolata in gruppi di stakeholder)
- produzione e distribuzione del valore aggiunto (si mostrano i risultati economici e finanziari ottenuti dall’impresa e soggetti beneficiari)


La sezione del valore aggiunto pone in rilievo le modalità di riparto e le somme erogate a favore dei soggetti che hanno contribuito alla creazione
- remunerazione del personale
- remunerazione alla Pubblica amministrazione (imposte e tasse)
- remunerazione ai finanziatori a titolo di capitale di debito (interessi passivi)
- remunerazione all’impresa (capitale proprio sotto forma di autofinanziamento proprio e improprio)
- remunerazione alla collettività (eventuali contributi erogati all’impresa per fini benefici)
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email