Ominide 13 punti

Analisi del bilancio socio-ambientale


Le aspettative degli stakeholders spingono l’impresa a lavorare in modo più socialmente responsabile, assumendo la consapevolezza delle scelte effettuate.

Impresa socialmente responsabile → è quell’impresa che non si limita a perseguire scopi di natura economica, ma che investe nel capitale umano, nell’ambiente e nei rapporti con le parti interessate
Tale responsabilità comprende tre ambiti (top bottom line):
1.
ambito economico → il benessere della comunità dipende dai posti di lavoro
2. ambito sociale → sono importanti le modalità con cui la ricchezza viene ripartita tra la collettività (sicurezza nei luoghi di lavoro, rispetto dei diritti…)
3. ambito ambientale → le produzioni non devono danneggiare l’ambiente

Per un’economia globalmente sostenibile è necessaria una dichiarazione non finanziaria obbligatoria per:
→ le compagnie quotate
→ le banche o le compagnie di assicurazioni con almeno 500 unità di
organico che abbiamo superato almeno uno dei seguenti limiti:
-attivo pari a 20 milioni di euro;
-ricavi netti di vendita e delle prestazioni pari a 40 milioni di euro

Bilancio socio-ambientale

È UN RENDICONTO QUANTITATIVO E QUALITATIVO DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI CHE DIMOSTRA IL RIPARTO TRA GLI STAKEHOLDER DELLA RICCHEZZA PRODOTTA ED EVIDENZIA IL CONTRIBUTO DELL’IMPRESA A FAVORE DEL SETTORE SOCIALE E DELL'AMBIENTE NATURALE

E’ considerato:
● uno strumento di comunicazione perché l’impresa comunica le proprie scelte
attirando anche l’attenzione dei clienti, dei finanziatori e degli enti territoriali
● uno strumento di programmazione e controllo perché si programmano le scelte al fine di migliorare l’efficienza dei processi produttivi

Criteri


Oltre ai criteri base di redazione del bilancio d’esercizio, il bilancio socio-ambientale segue i principi GRI e GBS, contenuti nella Nota metodologica.
Responsabilità : Indicare chiaramente gli stakeholders a cui l’impresa deve tener conto
Identificazione: Fornire indicazioni sulla vision, sulla mission, sul codice etico
Inclusione: Tutti gli stakeholders devono essere coinvolti nel processo di redazione e poter apportare liberamente il proprio contributo

Ripartizione del valore aggiunto

Partendo dal Conto economico rielaborato a valore aggiunto si procede a remunerare le parti intervenute:
● personale
● Pubblica Amministrazione
● finanziatori
● impresa
● collettività


Prospetto di riparto del valore aggiunto


Valore aggiunto
- Svalutazione crediti
Valore aggiunto caratteristico lordo
- Risultato della gestione accessoria
Valore aggiunto globale lordo

Ammortamenti

+ Accantonamenti a fondi rischi e oneri
+ Accantonamenti a riserve
= Remunerazione per l’impresa
+ Remunerazione ai soci (dividendi)
+ Remunerazione per il personale dipendente
+ Remunerazione netta del capitale di debito (gestione finanziaria)
+ Remunerazione alla collettività
+ Remunerazione alla PA (saldo tra imposte e contributi in c/es)
= Valore aggiunto globale lordo
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email