Video appunto: Acquisizione di beni strumentali
I beni strumentali sono fatturi produttivi che vengono utilizzati per più anni e hanno un ciclo di utilizzo medio-lungo. Per questi beni bisogna sostenere costi pluriennali, attraverso quote di ammortamento.
I beni strumentali possono essere materiali o immateriali. I beni immateriali possono essere le immobilizzazioni immateriali (ad esempio il brevetto), gli oneri pluriennali (ad esempio i costi di impianto) e l’avviamento nel caso in cui si acquisti un azienda già funzionante.

I beni strumentali vengono utilizzati in diverse aree: produzione, vendita e amministrazione.
L’acquisto di un bene strumentale deve essere valutato per la sua utilità e per i futuri costi e ricavi che provocherà.

Un bene strumentale si può acquistare in proprietà o in uso temporaneo.
Acquisto in proprietà:
- Acquisto da terzi: in cui il costo comprende anche i vari oneri accessori che vengono patrimonializzati al bene strumentale
- Costruzione in economia: il bene strumentale viene costruito dall’impresa stessa e il valore di questo corrisponde al costo di produzione
- Apporto di soci: i soci apportano un bene strumentale alla costituzione dell’impresa o successivamente, il valore del bene è calcolato con una relazione di stima
Acquisto in uso temporaneo:
- Locazione in senso stretto: il locatore cede al conduttore un bene in godimento in cambio di pagamenti di canoni
- Leasing o locazione finanziaria: le società di leasing cedono il bene in cambio di pagamenti anticipati di canoni