Sensibilità della pellicola e i formati

Sensibilità della pellicola
Esistono diversi tipi di sensibilità di pellicola a seconda della quantità di alogenuro d'argento.
Lo scatto da l'immagine latente che subisce il trattamento chimico, quindi:
- sviluppo (granulo d'argento): si annerisce più sensibile, si dilata più nitida.
-fissaggio: fissa e scioglie
-la stampa.
Esempi:
Se si ha: sviluppo 20 luce 80= 100 è meno sensibile;
Sviluppo 40 luce 60=100;
Sviluppo 60 luce 40=100 è più sensibile.
Lo sviluppo e la luce sono diversamente proporzionali, se lo sviluppo è minore, la luce necessaria sarà maggiore; se lo sviluppo è maggiore la luce sarà minore.
Fissaggio: (acqua e sale) fissa i granuli d'argento che si sono sviluppati e scioglie quelli che non hanno reagito allo sviluppo, ovvero che non hanno a che fare con l'immagine.
Grana= più piccola più nitida= fina, media, grossa, molto grossa.
La pellicola ha due difetti:
1) accartocciata
2) curva
Per tenere piana la pellicola esiste il pressa pellicole.
Immagine nitida, formata da più punti.
Il corpo (noi) riflettiamo la luce. Luce-diretta-riflessa.
Contrasto: quantità di grigi presenti nel bianco e nel nero, più grigi ci sono meno vi è contrasto.
Asa 12 Din 12 sensibilità bassissima luce moltissima grana finissima latitudine 12 nitidezza elevata contrasto altissimo
Asa 25 Din 15 sensibilità bassissima luce moltissima grana finissima latitudine 25 nitidezza elevata contrasto altissimo
Asa 50 Din 18 sensibilità bassa luce molta grana fine latitudine 50 nitidezza molta contrasto alto
Asa 100 Din 21 sensibilità media luce media grana media latitudine 100 +/-1 nitidezza buona contrasto medio
Asa 200 Din 24 sensibilità media luce media grana media latitudine 200 +/-1 nitidezza buona contrasto medio
Asa 400 Din 27 sensibilità medio/alta luce poca grana medio/grossa latitudine 400 +/-2 nitidezza media contrasto basso
Asa 800 Din 30 sensibilità alta luce poca/pochissima grana grossa latitudine 800 +/-2 nitidezza scarsa contrasto bassissimo
Asa 1600 Din 33 sensibilità altissima luce pochissima grana grossa latitudine 1600 +/-3 nitidezza scarsa contrasto bassissimo
Asa 3200 Din 36 sensibilità altissima luce pochissima grana grossa latitudine 3200 +/-3 nitidezza scarsa contrasto bassissimo
La latitudine di posa è la capacità di una pellicola di sopportare errori di esposizione, cioè in ogni immagine vi sono minimo tre esposizioni diverse:
-sottoesposizione
-giusta esposizione
-sovra esposizione
Quello che noi riusciamo a vedere nelle zone di sotto esposizione e sovra esposizione e sovraesposizione, dipende dalla latitudine di posa (vedi quello detto con contrasto).

Formati delle pellicole

-24x36 mm 35mm
*_leica_
-35mm formato per il cinema 35-24-18
Più piccolo è il formato:
-vantaggio: fotografia accessibile a tutti, reportage (documentare gli avvenimenti), fotoamatori, macchina.
-svantaggio: bassa qualità, poco nitido, poco professionale, uso: reportage, matrimonio, fotoamatori.
Ogni pellicola può essere ingrandita massimo 30x, più la ingrandisci più la qualità è scarsa!
24 x 36
30 30
78 108
*pellicola 120 (più grande): h 6 cm= 4 formati
Semi-professionale:
H=6 cm foto:18 (6x45) 12 (6x6) 9 (6x7) 7 (6x9)
6 x 9
30 30
108 270
Uso: - studi fotografici
-luoghi esterni; moda, matrimoni, paesaggi e ritratti.
Bianco opaco= professionale l'immagine sarà nitidissima
Pellicola piana: 10k 12 cm
formati:
10 x 12
30 30
30 86
.13x18
.18x24
.24x36
.30x40
.50x70
La scelta del formato può sembrare un aspetto banale, in realtà è una scelta fondamentale. I formati piccoli come il 35 mm che si abbinano a macchine piccole e leggere sono scelti da chi esegue foto d'azione, dove è più importante riprendere l'immagine anche se con poca qualità; al contrario chi può fotografare senza fretta, con l'ausilio del treppiede, troverà indubbio vantaggio nelle prestazioni dei formati maggiori.
Hai bisogno di aiuto in Architettura, Disegno e grafica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email