Video appunto: Requisiti del concorso di persone

Requisiti del concorso di persone



La principale caratteristica del reato in concorso di persona è l’accordo fra i correi (o compartecipi).
Il requisito dell’accordo delinea la differenza fra concorso di persone e reato commesso simultaneamente da più soggetti organizzati autonomamente.
L’accordo è orientato alla commissione di uno o più fatti di reato.
Occorre anche che sussista il profilo soggettivo dell’intenzione. Vi si affianca una partecipazione di tipo oggettivo: si tratta del c.d. contributo morale.
Il profilo oggettivo, cioè la partecipazione di più correi, ammette una deroga alla rigorosa regola del nesso causale: affinché i concorrenti possano essere considerati tale è meramente necessario che alcuni dei correi forniscano un contributo astratto (morale).

Mentre l’omicidio può essere compiuto da una o più persone, vi sono reati che richiedono la pluralità di soggetti: ne è un esempio il reato associativo.
L’art. 416 del Codice penale, ad esempio, disciplina la fattispecie dell’associazione a delinquere, uno dei reati a concorso necessario: ciò vuol dire che il concorso non è eventuale, come può essere nell’omicidio, bensì necessario (la compartecipazione è un elemento imprescindibile).
L’associazione a delinquere, ad esempio, è tale se costituita da almeno tre persone.
Fra i reati a concorso necessario sono annoverati anche la rissa e la corruzione.
Nell’ambito del concorso di persone, dunque, si distingue nettamente fra concorso eventuale e necessario.