Video appunto: Fatti umani

Fatti umani



Un fatto giuridico è un fenomeno naturale che incide sul diritto. Talvolta, però, può accadere che il concorso dell'opera dell'uomo ci sia, ma che resti giuridicamente irrilevante: così, ad esempio, il proprietario del suolo acquista la proprietà dei frutti naturali che da esso provengono (articolo 821); ma ne acquista la proprietà per il solo accadimento di un fatto naturale, quale la nascita dei frutti del suolo, indipendentemente dalla circostanza che si tratti di frutti spontanei (come può accadere per alberi, arbusti eccetera) o che siano il prodotto dell'opera di coltivazione (come nel caso del grano, degli ortaggi eccetera) (articolo 820).


Fatto giuridico può essere, inoltre, un fatto umano: è il caso in cui la costituzione, la modificazione o l'estinzione di un rapporto giuridico si produce solo come effetto di un consapevole e volontario comportamento dell'uomo.
È, ad esempio, il «fatto doloso o colposo» o «fatto illecito» di cui all'articolo 2043: qui il termine «fatto» è usato con riferimento ad un comportamento umano, sia esso doloso (ossia intenzionale) oppure colposo (ossia dovuto a negligenza, imperizia o imprudenza).
Altrettanto si può dire per l'acquisto della proprietà per occupazione delle cose di nessuno: il pescatore, ad esempio, diventa proprietario del pesce che cattura; e ne diventa proprietario per effetto di un fatto consapevole e volontario, come è appunto la cattura del pesce.