Questo appunto contiene un allegato
Diritto oggettivo e soggettivo e nozioni scaricato 10 volte

Il Diritto può essere oggettivo o soggettivo, il Diritto soggettivo è l'insieme dei poteri che un soggetto può esercitare sulla base di una norma giuridica; il Diritto oggettivo è l'insieme delle norme giuridiche.
Il Diritto oggettivo si divide in due rami, quello pubblico e quello privato, il primo regola i rapporti tra individuo e stato ed è costituzionale, penale e amministrativo; il secondo regola i rapporti tra i singoli ed è civile e commerciale.
La norma giuridica viene definita come il comando, generale ed astratto, rivolto dallo stato ai consociati, con il quale viene imposta a tutti una certa condotta sotto la minaccia di una data sanzione. Le caratteristiche della norma giuridica sono la generalità, poiché il loro comando non si rivolge ad una singola persona ma ad una generalità di persone; astrattezza, poiché la norma giuridica non esamina il singolo, particolare caso concreto, ma ipotizza, prevede, una situazione tipo alla quale tutti i casi concreti potranno condursi; obbligatorietà, poiché coloro che non obbediscono spontaneamente al loro comando sono sottoposti ad una sanzione.

Le norme giuridiche sono organizzate in base ad un criterio chiamato gerarchia delle fonti.
Le fonti del diritto sono tutti quegli atti o fatti da cui traggono origine le norme giuridiche, sono distinte tra loro in relazione alla loro importanza e ogni fonte di grado inferiore deve sempre rispettare quanto previsto dalle fonti di grado superiore.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email