Ominide 175 punti

Costituzione e leggi costituzionali

La Costituzione della Repubblica è la più importante delle fonti del diritto. È un documento costituito da 139 articoli, redatto tra il 1946 e il 1947 ed entrato in vigore il 1° gennaio 1948. Nella Costituzione sono contenute le regole fondamentali del nostro ordinamento giuridico e su di essa si regge l'intero nostro sistema di convivenza e di salvaguardia dei diritti.
In essa sono disciplinati i principali aspetti della vita politica ed economica del nostro Paese. La Costituzione italiana presenta particolari caratteristiche:

• è scritta (non tutte le Costituzioni sono scritte; la Costruzione inglese, per esempio, non è scritta ma tramandata per tradizione.

• è lunga, in quanto contiene non solo l'enunciazione dei princìpi fondamentali del nostro ordinamento ma anche una serie di norme che trattano in modo particolareggiato l'organizzazione e il funzionamento dello Stato e dei suoi organi.

• è rigida, il che significa che per apportare delle modifiche al suo testo è necessario rispettare una particolare procedura, piuttosto lunga e complessa, allo scopo di evitare che la costituzione possa essere compromessa da scelte poco ponderate.

Le leggi costituzionali sono invece le leggi approvate dal Parlamento con un particolare procedimento che hanno lo scopo di introdurre delle modifiche al testo costituzionale, oppure che disciplinano determinate materie con norme di rango costituzionale.

Hai bisogno di aiuto in Diritto?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email