Ominide 442 punti

II Canto del Purgatorio


Prima schiera di negligenti: morti scomunicati.

Tempo: domenica 10 aprile, verso le sei del mattino.
Kuogo: sulla spiaggia dell'Antipurgatorio, tra il mare e il monte della purgazione.
Personaggi: Virgilio, Dante, Casella-angelo nocchiero,schiera d'anime purganti.

Apparizione della navicella dei penitenti e dell'angelo


Mentre i poeti si volgono indecisi sulla via da seguire vedono apparire sulla superficie del mare un lume che avanza rapidamente diventando sempre più luminoso. Virgilio fai inginocchiare Dante,avvertendolo che si trovano alla presenza del primo angelo del Purgatorio che guida la navicella di anime.
L'angelo nocchiero che ha il compito di traghettare le anime ,le deposita sulla spiaggia, alcuni spiriti si accorgono con stupore che Dante ha ancora il corpo .Un'anima tra la folla lo riconosce:Casella carissimo amico di Dante ,il poeta cerca inutilmente di abbracciarlo e poi gli chiede il conforto di una sua canzone e tutti si soffermano ad ascoltare. tema centrale della cantica: fisicità oltre mondana :gli spiriti mantengono l'aspetto ,le sensazioni fisiche ma si tratta di una fisicità spirituale . Le anime penitenti sono estasiate dal canto ,tuttavia sopraggiunge Catone che le rimprovera aspramente per essersi soffermate e le invita ad affrettarsi verso la purificazione.
Hai bisogno di aiuto in Purgatorio?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email