Ominide 191 punti

Divina Commedia - Paradiso

E' la terza cantica. Dante immagina il paradiso costituito da sette cieli , ognuno dei quali con un pianeta . (Luna . Mercurio, Venere, Sole, Marte, Giove, Saturno).
La Terra è quindi circondata da sette cieli.
Il pianeta influenza, in parte , le azioni dell'uomo ma non ne limita il libero arbitrio.
Nella Luna Dante incontra Costanza D'Altavilla e Piccarda Donati : due suore costrette ad uscire dal chiostro : due figure incostanti perchè influenzate da questo cielo.
I 7 cieli a loro volta sono circondati da due cieli :
-stelle fisse dove sono incastrate le stelle
-primo mobile( 9° cielo)che riceve l'impulso del movimento da Dio
Dunque nove sfere che ruotano attorno alla Terra. Sopra al nono cielo c'è l'empireo , cioè il paradiso vero e proprio e ancora sopra risiede Dio.
I Beati sono collocati nella Candida Rosa per una concessione , ma Dante li può incontrare nei cieli che li hanno influenzati in vita.

Il nono cielo trasmette il movimento ai cieli sottostanti .
La Candida Rosa è costituita da pura luce intellettuale .
Dante sottolinea il tema dell'indicibilità e dell'ineffabilità in tutto il percorso e mette in evidenza la fragilità dell 'intelletto umano rispetto alla grandezza del divino. Dante afferma di aver visto negli occhi di Dio il mistero dell'uomo. A tali verità si può attingere non solo attraverso la teologia ma , per avvicinarsi a Dio , servono fede e grazia. Dante vuole trasmettere un messaggio: l'uomo senza Dio non è nulla , non può sfidare l'umanità . Dante ha paura di peccare di tracotanza , lo stesso peccato di cui si era macchiato Ulisse ma nell'incontro con Cacciaguida (17° canto) , quest'ultimo gli rivela che sapeva del suo arrivo , per sottolineare il fatto che il suo viaggio è stato voluto da Dio. Una volta tornato sulla Terra Dante ha il compito di raccontare all'umanità ciò che ha visto ( missione profetica) quindi la stessa opera ( Divina Commedia) è voluta da Dio.
In questa cantica il linguaggio è prevalentemente alto , tuttavia a causa del plurilinguismo possiamo trovare anche un linguaggio basso.
Contrariamente a quanto avveniva nel Purgatorio ,in Paradiso le anime non presentano contatti con la vita terrestre. Esse conservano memoria del mondo terrestre ma con atteggiamento di distacco perché sono concentrate nella contemplazione di Dio. Man mano che si sale le figure sono rappresentate sempre più come pura-luce . Esse mostrano totale appagamento in Dio . Non esiste un grado di beatitudine delle anime.

Hai bisogno di aiuto in Paradiso?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email